Uccideva volpi, arrestato bracconiere

0

BEDIZZOLE – Dovrà rispondere anche di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale il bracconiere arrestato questa mattina, sabato 9, dopo che si era sottratto ad un controllo venatorio.

Per darsi alla fuga l bracconiere non ha esitato a schiacciare con la ruota della macchina un piede ad una guardia volontaria.

«Era da tempo – comunica la Polizia provinciale – che il soggetto era stato attenzionato perché sospettato di uccidere a fucilate, avvelenare o catturate con tagliole, le volpi che si aggirano nelle campagne di Bedizzole, ed alle prime ore del giorno è scattato il controllo. Dopo la breve fuga il bracconiere è tornato presso la sua abitazione, dove ad aspettarlo c’erano gli agenti del nucleo ittico-venatorio della Polizia provinciale ed i Carabinieri del nucleo radio mobile di Desenzano del Garda, che nel frattempo avevano iniziato la perquisizione domiciliare.

Il magistrato di turno ha quindi disposto l’arresto del bracconiere ed il suo accompagnamento a Brescia per il processo per direttissima. Sul posto anche la Polizia locale di Bedizzole, che ha poi supportato gli agenti della Polizia provinciale nella redazione degli atti».

La guardia volontaria è ricorsa alle cure dei sanitari del pronto soccorso di Desenzano, che hanno stilato una prognosi di 20 giorni.

AggiornamentoIl giudice ha convalidato l’arresto e, per il termine a difesa chiesto dall’avvocato, ha rinviato l’udienza alla fine del mese, ma in attesa della sentenza è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari.

La volpe salvata.
La volpe salvata.

Lascia una risposta