Emozioni d’acciaio, grande scherma a Gardone Riviera

GARDONE RIVIERA - Il paese gardesano ospita l’ottava Festa nazionale della scherma, la prima in Lombardia. In programma le finali della Coppa Italia a squadre e un gran galà, sabato alle 18, con gli assalti di grandi campioni olimpici.

Sarà un fine settimana di sport e spettacolo, con gli assalti di grandi campioni sulla pedana olimpica allestita nel salone di Villa Alba, che ospiterà le finali della Coppa Italia a squadre e un gran galà con sfide stellari tra grandi schermidori, l’élite della scherma nazionale.

Il Gran Galà è la grande novità e il momento clou di questa festa che tradizionalmente apre l’anno schermistico. Una novità introdotta dalla società organizzatrice, la Libertas Scherma Salò.

È in programma alle 18.30 di sabato 22, quando si incroceranno le sciabole di Aldo Montano, oro individuale ad Atene 2004, e Luigi Samele, bronzo nelle gare a squadre alle Olimpiadi di Londra 2012 e ai Mondiali di Lipsia 2017. Spettacolo assicurato anche nella seconda sfida del galà, tra Daniele Garozzo, oro nel fioretto individuale ai Giochi di Rio 2016 e al campionato europeo di Tbilisi 2017, e Alessio Foconi, che lo scorso luglio, sette anni dopo Cassarà, ha riportato l’Italia sul tetto del mondo nel fioretto maschile vincendo loro ai Mondiali di Wuxi, in Cina.

La presentazione dell’evento. Da sinistra: l’assessore allo sport del Comune di Gardone Riviera, Renzo Mulazzi; Maurizio Novellini, presidente del Comitato Regionale FederScherma Lombardia; Mauro Turrini , presidente della Libertas Salò.

 

Ma lo spettacolo sportivo comincerà già sabato mattina alle 10, con l’inizio della finale di Coppa Italia a squadre di sciabola femminile tra Frascati Scherma e Club Scherma Roma. A seguire la finale di fioretto femminile tra Comini Padova e Club Scherma Jesi e quella di sciabola maschile tra Fides Livorno ed Club Scherma Roma.

Assalti e spettacolo anche domenica, quando, sempre a partire dalle 10, sono in programma le altre tre finali della Coppa Italia per società: spada maschile tra Piccolo Teatro Milano e Club Schermistico Partenopeo, spada femminile tra Cus Pavia e Roma Fencing e, infine, fioretto maschile tra Cs Pisa Antonio Di Ciolo e Circolo della Spada Mangiarotti Milano.

Tutte le gare, precedute venerdì da incontri del Consiglio direttivo della Federazione Italiana Scherma e delle Commissioni federali, sono a ingresso gratuito.

«Sarà una grande festa – dice Maurizio Novellini, presidente del Comitato Regionale FederScherma Lombardia – e sarà il coronamento di un anno che ha visto la scherma lombarda, che conta ben 47 società su un totale nazionale di 320 realtà, promuovere i maggiori eventi nazionali, come gli italiani di giugno a Milano. Ora con questa festa ribadiamo la voglia di essere protagonisti nella scherma di oggi e domani».

Tra le eccellenze della scherma lombarda, la società che ha voluto e organizzato tutto questo, la Libertas Salò, 50 anni di gloriosa storia alle spalle. «È per noi un onore – dice il presidente Mauro Turrini – ospitare questa prestigiosa vetrina. Sarà un grande spettacolo e un’importante promozione».

L’assessore comunale allo sport di Gardone Riviera, Renzo Mulazzi: «Felici di ospitare questo evento dedicato a uno sport bellissimo, forse quello che ha regalato al nostro Paese il maggior numero di medaglie».

villa alba
Villa Alba, palazzo in stile neoclassico edificato a Gardone Riviera ai primi del ‘900.

 

I commenti sono chiusi.