Weekend goloso a Tignale con la sagra del tartufo

TIGNALE - Irrinunciabile una gita a Tignale nel periodo della Sagra del Tartufo, ventesima edizione, in programma da venerdì 28 settembre a domenica 30 settembre e poi ancora sabato 6 e domenica 7 ottobre.

La sagra offre la ghiotta opportunità di gustare questo pregiato tubero che si raccoglie sui monti dell’Alto Garda, terra dalla spiccata vocazione tartuficola.

Nel corso dei due weekend dedicati al diamante nero della gastronomia, nel piazzale delle Ginestre, a Gardola, troverete stand dove degustare e comprare specialità tipiche direttamente dal produttore: tartufo e prodotti a base di tartufo in primo luogo, ma anche altre golosità del territorio, come formaggi di capra e vacca, salumi, miele di montagna, marmellate, limoni sotto sale e sott’olio, limoncino, olio agrumato, olio biologico, grappa nostrana, pasta fresca e carne.

Qui funzionerà anche il temporary restaurant «Ris-Tufo», che proporrà le classiche ricette al tartufo nero. Come sempre, poi, i ristoranti del paese proporranno, durante tutto il periodo della sagra, sia a pranzo che a cena, menù tematici dedicati al tartufo, ingrediente raffinato ed apprezzato da secoli per il suo aroma inconfondibile ed inebriante.

Un classico: tagliatelle al tartufo.

 

Da non perdere la «Passeggiata del tartufaio», con dimostrazioni dei cani da ricerca tartufi, in programma domenica 30 settembre e domenica 7 ottobre con partenza alle 10 dall’Oleificio di Gardola (prenotazione obbligatoria all’Ufficio Turismo, tel. 0365.73354).

Si segnalano anche due appuntamenti con la scuola d’assaggio: domenica 30 settembre alle 16 lezione con degustazione «Impariamo a conoscere e degustare i vini del Garda»; domenica 7 ottobre alle 12 degustazione guidata di olio extravergine d’oliva, in collaborazione con il Consorzio Garda Dop.

Il programma dettagliato della sagra su tignale.org.

Un tartufaio all’opera nei boschi di Tignale.

 

I commenti sono chiusi.