Gardone Riviera, comincia il trasloco dell’istituto alberghiero

GARDONE RIVIERA - Dopo un’attesa infinita dovuta a ritardi nelle opere esterne appaltate dalla Provincia, l’Istituto alberghiero può finalmente prendere possesso della nuova scuola. Da oggi il trasloco degli uffici, nelle vacanze di Natale quello delle aule.

L’Istituto Professionale di Stato per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera «Caterina de’ Medici» finalmente comincia il trasloco nel nuovo plesso, edificato nel terreno a fianco dell’attuale edificio scolastico.

Un intervento promosso dalla Provincia di Brescia con un investimento di 3,2 milioni. Il Comune ha fatto la sua parte, rendendo disponibile l’area di 3mila metri quadrati per la costruzione del plesso, investendo 170mila euro per trasferire la serra municipale e accendendo un mutuo di 250mila euro per cofinanziare il progetto.

Per consentire il trasloco e sbloccare la situazione di stallo nel cantiere, nelle scorse settimane il Comune, in accordo con la Provincia, ha deciso di farsi carico delle opere esterne che ancora non erano state realizzate (piazzale d’ingresso, accessi, aree verdi, piccolo parcheggio).

Un intervento che ha consentito di programmare il trasferimento dell’istituto, secondo le tempistiche concordate dal dirigente scolastico, prof. Venceslao Boselli, con l’ufficio edilizia scolastica della Provincia: tra il 5 e il 7 dicembre trasloco degli uffici, durante le vacanze di Natale trasloco dei laboratori linguistico e di informatica e delle aule.

Restano per il momento nella vecchia scuola i laboratori di cucina e sala, così come il magazzino-dispensa, per i quali è previsto il trasferimento nell’estate 2019.

L’ingresso del vecchio plesso.

 

I commenti sono chiusi.