Le luci di Natale innescano le fiamme, palazzina evacuata

SALO' - L'incendio è scoppiato nella mansarda di una palazzina in via San Bernardino. Evacuato l'immobile. Fuori casa la padrona della palazzina, sua madre e una famiglia con bimbo piccolo sistemati in altro alloggio dal Comune. Chiuse anche due attività commerciali al piano terra.

Le fiamme sono divampate intorno alle 5 di questa mattina, giovedì 27 dicembre. Saranno i Vigili del Fuoco a stabilire cosa le ha innescate. Sembra comunque che la causa non sia da ricercare, come spesso accade, nella canna fumaria, mentre è più probabile che l’incendio possa essere stato causato da un corto circuito dovuto a lucine di Natale difettose.

I Vigili del Fuoco – allertati dalla donna che vive nell’appartamento dove è divampato il fuoco, la proprietaria della palazzina che si trovava in casa con il figlio – hanno domato le fiamme che hanno distrutto la mansarda e i locali al piano sottostante.

La palazzina in cui si è sviluppato l’incendio.

 

Tutto l’immobile è stato comunque evacuato. Fuori casa anche la mamma della proprietaria, che viveva nell’appartamento sottostante. Le due donne si sono sistemate autonomamente in altri alloggi.

Evacuata anche una famiglia composta da papà, mamma e bimbo piccolo. Per loro, che non avevano sistemazioni alternative, si è attivato il Comune trovando un alloggio temporaneo.

Dichiarate inagibili anche due attività al piano terra della palazzina, una stireria e un piccola palestra.  Lo stesso vale per altri tre appartamenti, che comunque sono seconde case in questi giorni vuote.

Sul posto, come detto, i Vigili del Fuoco di Salò e i tecnici dell’Ufficio tecnico comunale.

Vigili del Fuoco in via San Bernardino.

 

I commenti sono chiusi.