Caccia all’auto pirata che ha investito i due ciclisti

TOSCOLANO - Forze dell'ordine impegnate nelle ricerche dell'automobilista che ieri sera, intorno alle 19.30, sulla Statale 45 bis della Gardesana, ha travolto due ciclisti, un uomo e una donna. Si cerca una Fiat Punto.

E’ successo ieri sera, martedì 26, intorno alle 19.30, quando sulla Gardesana era già sceso il buio.

I due ciclisti, un uomo di 52 anni e sua moglie di 47, stavano pedalando sulla Gardesana tra Gargnano e Toscolano, in direzione sud, quando sono stati centrati in pieno da un’auto che procedeva nella stessa direzione.

Incurante delle due persone a terra, l’auto è fuggita senza lasciare tracce. Non ci sono testimonianze, salvo quella della donna investita. E’ lei che avrebbe riconosciuto la Fiat Punto, senza però riuscire a prendere la targa.

Nell’impatto ad avere la peggio è stato il marito di 52 anni, trasportato in codice rosso al Civile di Brescia, dove è ricoverato in prognosi riservata.

La moglie di 47 anni, che non ha mai perso conoscenza e ha riportato ferite meno gravi, è invece ricoverata all’ospedale di Gavardo.

Le indagini sono affidate ai Carabinieri della Compagnia di Salò. L’invito al pirata è ovviamente quello di presentarsi spontaneamente alle forze dell’ordine per non aggravare ulteriormente la sua situazione.

Se il conducente dell’auto che ha investito i due ciclisti dovesse essere rintracciato dai carabinieri  senza essersi presentato spontaneamente entro 24 ore dal fatto, sarebbe passibile anche di arresto per omissione di soccorso.

 

I commenti sono chiusi.