Lanciò la lavastoviglie dal secondo piano, individuato

DESENZANO – La Polizia ha dato un nome al responsabile del lancio dell’elettrodomestico da una finestra del secondo piano, in centro a Desenzano. Un gesto irresponsabile diventato virale sui social. Il 30enne ricoverato in psichiatria.

Il filmato postato in internet, che riprendeva il lancio dalla finestra al 2° piano di un grosso elettrodomestico che finiva in strada, in quel momento fortunatamente deserta, era diventato virale.

E ovviamente non era sfuggito neppure agli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Desenzano del Garda, che hanno attivato le indagini del caso, per ricostruire i fatti ed individuare l’autore dell’insano gesto.

La visione del video ha consentito di individuare presto la zona teatro della vicenda: via Garibaldi. Sentiti i residenti e titolari di esercizi commerciali e locali pubblici, gli agenti hanno rapidamente individuato l’autore del fatto, avvenuto la notte di venerdì 5 aprile, un 30enne residente a Desenzano.

Portato in commissariato l’uomo, alla presenza del proprio legale, ha ammesso ogni addebito motivando il gesto da “impulsi infrenabili”.

È stato indagato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Brescia ai sensi dell’art. 674 c.p. (Getto pericoloso di cose).

Per lo stato di tensione psichica in cui si trova il soggetto è stato sottoposto a trattamento sanitario e ricoverato presso un reparto psichiatrico.

La lavatrice vola dal secondo piano… nel frame tratto dal video diventato virale sui social.

 

I commenti sono chiusi.