Turista dispersa a Limone, si cerca solo in acqua

LIMONE SUL GARDA – Sospese le ricerche a terra. Ora la turista tedesca di 78 anni scomparsa mercoledì 29 maggio a Limone viene cercata solo in acqua. Si affievoliscono le speranza di ritrovarla sana e salva. 

L’entroterra è stato battuto palmo a palmo, ma la donna sembra svanita nel nulla. Nel fine settimana ogni sentiero è stato percorso dagli uomini del Soccorso Alpino e dai volontari delle associazioni di Protezione civile.

Nei giorni scorsi la zona è stata sorvolata dall’elicottero dei Vigili del Fuoco di Verona e dai droni dei Vigli del Fuoco di Torino e Milano. Ma della donna nessuna traccia.

Da lunedì le ricerche a terra sono state sospese. Le operazioni si concentrano in acqua.

Lunedì in acqua hanno operato i Volontari del Garda e i Vigili del Fuoco. Lo specchio di lago antistante Limone è stato scandagliato dal sonar dei Volontari, terminato l’andirivieni dei battelli turistici, i sub dei Vigili del Fuoco si sono immersi nelle acque antistanti il porto, dove domenica i cani molecolari dell’Anc di Milano avevano fiutato un traccia.

Della 78enne si erano perse le tracce mercoledì scorso. Da allora nessuno l’ha più vista. Soggiornava al Limonaia Hotel & Residence, un km a nord dell’abitato di Limone, dove era giunta con una comitiva di connazionali, già rientrati a casa.

La donna viaggiava sola e solo venerdì ci si è accorti della scomparsa. Da allora la cercano per terra e in acqua. Ma senza esito. 

La turista tedesca sparita a Limone sul Garda.

 

 

I commenti sono chiusi.