Atti osceni davanti a una bimba di 10 anni, arrestato un milanese

DESENZANO - Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Desenzano del Garda ha tratto in arresto un cittadino italiano di anni 55, residente a Sesto San Giovanni, per essersi reso responsabile del reato di atti osceni compiuti innanzi ad una bambina di 10 anni, residente a Desenzano.

La vicenda è avvenuta la sera di venerdì 2 agosto a Rivoltella, all’interno di un parchetto dove la bambina era intenta a giocare con altri coetanei, mentre i genitori si trovavano nella adiacente area dove si stava svolgendo una festa popolare.

L’indagato nell’occasione dopo essersi abbassato i pantaloni mostrava alla minore i genitali toccandoseli.

La reazione della bambina, che iniziava a piangere ed urlare, metteva in fuga l’uomo ed attirava l’attenzione dei genitori, accorsi immediatamente. Intanto veniva allertata una Volante del Commissariato, che transitava in quel momento nella zona.

L’autore del reato è stato rintracciato poco dopo a breve distanza dal teatro dei fatti.

Lo stesso, riconosciuto dalla minore e dalle persone presenti, tenuto conto che i fatti avvenivano in luogo abitualmente frequentato da minorenni, è stato tratto in arresto ai sensi dell’art.527 comma 2 del Codice penale (atti osceni in luogo pubblico).

L’arrestato – fa sapere il Vice Questore dott. Bruno Pagani – è stato condotto la mattina successiva innanzi al Tribunale di Brescia che convalidava l’arresto ed applicava allo stesso la misura cautelare dell’obbligo di dimora rinviando a settembre l’udienza dibattimentale.

L’indagato ha precedenti per reati di maltrattamento e contro il patrimonio.

 

I commenti sono chiusi.