18enne veronese annega nel lago

GARDA VERONESE - Un'altra tragedia della balneazione nel Garda. Nel pomeriggio di venerdì 30 agosto un 18enne veronese si è tuffato nel lago e non è più riemerso. Il corpo recuperato dai Volontari del Garda.

Il dramma si è consumato attorno alle 18.40 di venerdì 30 agosto, quando il 18enne, secondo quanto riporta il quotidiano veronese L’Arena, si è tuffato in acqua nel tratto di lago davanti all’Hotel Merano, a Castelletto, e non è più riemerso.

Sul posto, si sono recati un’ambulanza e l’elicottero del 118, assieme all’idroambulanza della Croce Rossa di Bardolino, oltre ai Vigili del Fuoco.

Il corpo del giovane è stato recuperato dal nucleo sommozzatori dei Volontari del Garda, che sulla loro pagina Facebook riferiscono: «Alle 19.20 circa di questa sera ci è arrivato un allarme per un disperso al largo della località Pai a Torri del Benaco. Il caso ha voluto che due sommozzatori del nostro Nucleo fossero impegnati in una ricerca di oggetti dispersi in una zona del basso lago e quindi in pochi minuti sono potuti arrivare sul luogo della scomparsa e ricevere le prime indicazioni dalla Guardia Costiera e dai testimoni della tragedia.

Potendosi immergere immediatamente hanno potuto individuare in pochissimo tempo lo sfortunato nuotatore ed hanno provveduto al recupero immediato. Purtroppo non è stato possibile al personale sanitario rianimare il giovane.

Dalle prime notizie ricevute – concludono i Volontari del Garda – abbiamo appreso che si tratta di un ragazzo rimasto forse vittima di un malore».

I commenti sono chiusi.