Le Giornate del Fai di Primavera

0

LAGO DI GARDA – Il Fondo Ambiente Italiano torna a riproporre le «Giornate del Fai di primavera», in programma sabato e domenica. Tante opportunità anche sul Garda.

Quest’anno saranno 780 i siti aperti (chiese, ville, borghi, palazzi, aree archeologiche, castelli, giardini, musei) in 340 località italiane. Ci saranno, ovviamente, anche le località gardesane.

[su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=7bT3o5r795s”]

Castello di Desenzano: apertura domenica 22 marzo 10-12.30 e 14-18 Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni dell’ITC “L. Bazoli” di Desenzano del Garda.

Museo civico archeologico G. Rambotti a Desenzano: apertura domenica 22 marzo 10-12.30 e 14-18, visite guidate con gli apprendisti Ciceroni® del Liceo “G. Bagatta” di Desenzano del Garda.

Duomo di Santa Maria Maddalena a Desenzano: apertura domenica 22 marzo 15.30 – 18, visite guidate con le guide dell’Associazione Garda I Care

Villa romana e antiquarium di Desenzano: apertura domenica 22 marzo 10-12.30 e 14-18, Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo “G. Bagatta” di Desenzano del Garda.

Chiesetta di San Zeno a Rivoltella, presso il cimitero: aperture domenica 22 marzo 10-12.30 e 14-18; visite guidate con le guide dell’associazione Garda I Care.

Podere Selva Capuzza (Cascina, Cantina e borgo San Donino) a Desenzano del Garda in Località Selva Capuzza, San Martino della Battaglia. Aperture domenica 22 marzo 10-12.30 e 14-18. Eventi collegati: degustazione dei vini. Prenotazione obbligatoria per le visite alla cantina, alla cascina Capuzza ed al borgo San Donino e per la degustazione: al n° telefonico 030 9910279 o per e-mail: [email protected] Possibilità di pranzo e cena. Sito internet: www.selvacapuzza.it

Fornaci romane di Lonato: aperture domenica 22 marzo 10-12.30 e 14-18. Eventi collegati: laboratorio dalle ore 15 alle ore 16,30, per 30 ragazzi dai 6 ai 12 anni. Prenotazione all’e-mail: [email protected]. Sito internet: www.fornaciromanedilonato.it; Visite guidate a cura dell’Associazione Storico Archeologico Naturalistica La Polada e degli Apprendisti Ciceroni dell’Ist. “Paola di Rosa” di Lonato del Garda.

Villa romana di Toscolano (nella foto sopra): aperture domenica 22 marzo 10-12.30 e 14-18 con le visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni dell’Istituto “C.Battisti” di Salò

Limonaia del Prà de la Fam al porto di Tignale: : aperture domenica 22 marzo 10-12.30 e 14-18 con le visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni dell’Istituto “C.Battisti” di Salò

Le Giornate FAI di Primavera, storica manifestazione del FAI giunta alla 23° edizione, hanno finora coinvolto oltre  7.800.000 italiani.

Una grande festa di piazza dedicata ai beni culturali, un’occasione unica per scoprire luoghi normalmente inaccessibili e sentirsi parte di una grande comunità unita dagli stessi valori e dallo stesso patrimonio culturale in cui risiede la nostra identità. Chiese, ville, borghi, palazzi, aree archeologiche, castelli, giardini, archivi musicali: sono oltre 780 i luoghi aperti con visite a contributo libero in 340 località in tutte le Regioni grazie all’impegno e all’entusiasmo delle Delegazioni e dei volontari FAI.

Quest’anno le Giornate FAI di Primavera chiudono la campagna “Ricordiamoci di salvare l’Italia“, la settimana di raccolta fondi dedicata dalla RAI ai beni culturali in collaborazione con il FAI. Dal 16 al 22 marzo saranno, infatti, raccontati luoghi e storie che testimoniano la varietà, la bellezza e l’unicità del nostro patrimonio attraverso una maratona televisiva che inviterà tutti a condividere la missione del FAI e a contribuire per recuperare e preservare testimonianze del nostro patrimonio artistico e paesaggistico.

Lascia una risposta