Fiera del Vino di Polpenazze, l’attesa sta per finire

La Fiera del Vino del Garda Classico Doc di Polpenazze del Garda si prepara a tagliare il nastro della 69esima edizione: appuntamento fissato tra venerdfì 25 e lunedì 28 maggio per quattro giorni di grande festa popolare all’insegna dei vini, dei sapori, delle tradizioni della Valtènesi.

Nata nel 1947, la manifestazione è rimasta fedele al suo mandato originario di autorevole “vetrina” promozionale del territorio, ma rafforzandosi costantemente ad ogni edizione, riscuotendo al contempo un successo sempre crescente che nel 2017 ha toccato livelli di afflusso record con circa 45mila presenze.

Anche quest’anno i numeri segnalano un forte incremento: aumentano tanto per cominciare le cantine presenti in fiera con proprio stand (saranno in totale 25, alcune delle quali al debutto), ma anche le etichette che hanno partecipato alla 13esima edizione del concorso enologico adattato da quest’anno alla nuova Doc unica Riviera Del Garda Classico-Valtènesi: sono 98 i campioni presentati (+20%) da un totale di 42 aziende.

Le degustazioni della commissione ufficiale hanno messo in evidenza un elevato profilo qualitativo: oltre il 60% delle etichette ha ottenuto la qualifica di Vino Eccellente, corrispondente ad un punteggio di almeno 85/100.

Nel 2017 la fiera di Polpenazze ha contato 45mila presenze.

 

Da segnalare il debutto nella competizione della Doc San Martino della Battaglia, tutelata dal Consorzio Valtènesi: tutti i sette produttori presenti sul mercato con questa piccola ma storica denominazione hanno partecipato alla competizione, cinque quelli che hanno raggiunto l’Eccellenza. Importante indicazione di ripresa per questo bianco di pregio prodotto con uve Tuchì.

I vini vincitori verranno come sempre premiati nella consueta cerimonia ufficiale in castello prevista per la mattinata di domenica 27 alle 10, subito dopo la cerimonia ufficiale di inaugurazione prevista per le 9.30.

Ma la Fiera debutterà in realtà alle 18 di venerdì 25, aprendo ai visitatori le porte del centro storico medievale di Polpenazze, con le sue vie, le sue piazze, ed un balcone da dove si può ammirare uno dei panorami più affascinanti sulla Valtènesi e sul Lago di Garda.

Oltre un centinaio le etichette disponibili per le degustazioni, che si potranno effettuare solo ed esclusivamente acquistando l’apposita sacca con bicchiere, che a causa di nuove normative legate alla sicurezza negli eventi di piazza non sarà più di vetro ma di un particolare materiale plastico che lo rende perfettamente simile ad un classico calice da degustazione (leggi qui per approfondire). Non un oggetto usa e getta, quindi, ma un “gadget” da conservare ed utilizzare anche a casa, lavabile in lavastoviglie, completamente riciclabile: il costo del calice con logo della Fiera e sacca del Consorzio Valtènesi sarà di 6 euro, cui sarà necessario sommare 1,50 euro per ogni degustazione agli stand. Tra le varie aree della rassegna si distingue il Borgo Bio, l’angolo dedicato alle aziende che praticano l’agricoltura biologica,

Ecco il nuovo bicchiere della Fiera del Vino di Polpenazze.

 

Novità anche alla Dispensa del Gusto, l’area ristorazione dove oltre all’immancabile spiedo bresciano verrà proposto nelle quattro serate e domenica a mezzogiorno un menù cui si aggiungeranno un primo piatto (Riso alla Pilota con la salsiccia) ed altre specialità gastronomiche della zona.

Da segnalare inoltre la partnership con il caseificio Alpe del Garda di Tremosine, importante realtà cooperativa dell’Alto Garda, che offrirà i formaggi in abbinamento ai vini proposti in degustazione comparata alla Corte degli Assaggi, come sempre ospitata nella suggestiva corte di Casa Palazzi.

La Fiera del Vino di Polpenazze celebra i prodotti tipi del territorio della Valtenesi.

 

In termini logistici saranno incrementati i parcheggi, con due nuove zone in via Valle ed al Campo Sportivo che consentiranno di arrivare ad un totale di 5000 posti auto comprendendo anche le altre due aree già utilizzate.

Sarà inoltre presente un servizio di eliporto con possibilità di escursioni a pagamento in elicottero per ammirare dall’alto le bellezze della Valtènesi.

In programma anche il consueto Palio del Salame dedicato ai norcini locali e degustazioni di olio extravergine Garda Dop. Non mancheranno numerosi intrattenimenti musicali e culturali: in Sala Consiliare sarà allestita una mostra di artisti del legno ed una esposizione di macchinari agricoli in miniatura perfettamente funzionanti. Gran finale con spettacolo pirotecnico nella serata di lunedì 28.

 

 

I commenti sono chiusi.