Trasloco al via, da oggi chiusa la biblioteca di Salò

SALÒ – Da oggi, lunedì 29, la biblioteca chiude l’attuale sede di via Fantoni per traslocare nel nuovo "Salòtto della cultura". Inaugurazione della nuova sede il 15 dicembre. La nuova biblioteca sarà intitolata a Sebastiano Paride di Lodrone.

Trasloco al via per la biblioteca e le istituzioni culturali salodiane. È iniziata la fase conclusiva dell’operazione che porterà in dotazione a Salò un nuovo palazzo della cultura, anzi, questo il nome scelto, un «Salòtto della Cultura», allestito tramite un investimento di 830mila euro nell’ex tribunale di via Leonesio, a due passi dal centro e dal parcheggio gratuito del piazzale Pedrazzi.

Fissata la data dell’inaugurazione: sabato 15 dicembre. Il sindaco Gianpiero Cipani la definisce «un’operazione epocale per Salò. Già dieci anni fa – spiega il primo cittadino -, nel mio secondo mandato, cercammo di trovare una sede adeguata per la biblioteca. Poi si è liberato il palazzo di giustizia e il progetto si è sviluppato fino all’ideazione di vero palazzo della cultura, una casa per tutte le istituzioni culturali, gli archivi della Magnifica Patria e del Comune, l’Ateneo, il Centro studi Rsi, con spazi per i giovani di Salò e non solo, visto che una struttura come questa ha ambizioni sovraccomunali».

Sarà una biblioteca di ampio respiro, aperta ai multiservizi e non solo luogo di libri e studio, con spazi per i bambini, i ragazzi, le famiglie e gli over 65, locali per ospitare corsi, laboratori, conferenze e mostre, oltre, come detto, alle prestigiose istituzioni culturali della città.

L’Ateneo ha già iniziato il trasloco dei suoi preziosi libri antichi, così come gli archivi. Poi prenderanno possesso della nuova sede anche il Centro studi Rsi e la biblioteca, che da lunedì 29 ottobre chiude l’attuale sede di via Fantoni. «

La nuova biblioteca avrà anche un nome. Anticipa il sindaco: «Sarà intitolata a Sebastiano Paride di Lodrone, cui si deve l’istituzione del seminario di Santa Giustina, oggi sede del MuSa». Se il museo civico è stato la prima delle tre grandi operazioni programmate da Cipani per il rilancio culturale della città, il Salòtto della cultura è la seconda che trova realizzazione. La terza, poi, sarà il recupero del vecchio teatro comunale, opera ambiziosa che prenderà il via nel 2019 col primo lotto del progetto di restauro, che sarà presentato ai salodiani venerdì 26 ottobre alle 20.30 in Sala dei Provveditori.

 

I commenti sono chiusi.