Si rovescia addosso l’acqua che bolle, ricoverato bimbo di 3 anni

TREMOSINE - Terribile incidente domestico ieri, giovedì 8, a Tremosine. Un bimbo di 3 anni si è rovesciato addosso una pentola d'acqua bollente. E' ricoverato al Centro ustioni di Verona.

L’incidente domestico si è verificato nella tarda mattinata di ieri, giovedì, intorno a mezzogiorno, a Sermerio, frazione del Comune di Tremosine.

Non è stata resa nota la dinamica precisa dei fatti, ma secondo quando si è potuto sapere dell’acqua cuoceva sui fornelli in cucina quando il piccolo, figlio di residenti in paese, si è rovesciato addosso il liquido bollente.

Immediato l’allarme lanciato ai soccorritori medici con la telefonata al 118. I primi ad arrivare a Sermerio sono stati i soccorritori sanitari dell’associazione Volontari Tremosine.

Vista la gravità della situazione e considerata la tenera età del ferito si è deciso di allertare anche l’elisoccorso, alzatosi in volo dal Civile di Brescia.

Secondo le prime informazioni il bambino presenta ustioni di primo e secondo grado diffuse sul 50 per cento del corpo. Interessati dalle ferite provocate dall’acqua bollente in particolare risultano il dorso e gli arti superiori.

Dopo essere stato stabilizzato e medicato sul posto, il bambino è stato elitrasportato al Centro ustioni dell’ospedale Borgo Trento di Verona.

eliambulanza

 

I commenti sono chiusi.