A Natale il Leone suona il pianoforte

LONATO DEL GARDA – Un bellissimo pianoforte a coda bianco è atterrato sulla scalinata centrale del Leone Shopping Center. Tre gli appuntamenti a dicembre per sentirlo suonare dal vivo con le scuole di musica del territorio e con un gigante del jazz italiano come Carlo Bagnoli.

Un pianoforte a coda bianco al centro della scalinata in vetro circondato dall’atmosfera natalizia di un centro commerciale illuminato a festa. È l’iniziativa natalizia che quest’anno Il Leone Shopping center ha deciso di regalare ai suoi visitatori dando loro la possibilità di assistere, gratuitamente, a concerti di alto valore artistico.

Tre le date in calendario con altrettanti diversi protagonisti: domenica 9 dicembre la Scuola di Musica del Garda si esibirà in un concerto coinvolgente e originale. In scaletta, infatti, non ci saranno i classici brani natalizi ma pezzi moderni e godibili da tutti, come “Fly Away” di Lenny Kravitz, “Home” di Micheal Bublè, “Creep” dei Radiohead, “Human” di Rag’n Bon Man e “Zombie” dei Cramberries solo per citarne alcuni, eseguiti dagli allievi della scuola in solitaria oppure con band al seguito.

Domenica 16 toccherà alla Millenium Orchestra di Padenghe sul Garda, composta da 25 elementi, intrattenere le migliaia di visitatori attesi per la terza domenica del periodo natalizio con un concerto più classico dedicato alle musiche del Natale fra sacro e profano. Ad accompagnare il pianoforte sulla scalinata in vetro ci saranno anche flauti, clarinetti, sassofoni, violini e violoncelli, e la scaletta realizzata dalla scuola gardesana propone brani come “Amen”, “All I want for Christmas” di Mariah Carey, “Jingle bell rocks” di Bobby Helms o la “Marcia di Radetsky” di Johann Strauss.

Infine, il 22 dicembre il gran concerto di chiusura: la Swingers Orchestra diretta dal chitarrista ferrarese Delio Barone si esibirà in “Accordi e disaccordi, le musiche dei film di Woody Allen”. Si tratta di uno spettacolo che ripropone le musiche con le quali Woody Allen, noto appassionato di jazz della swing era, ha punteggiato i suoi celebri film. Da Tutti dicono I love you, a Pallottole su Broadway, Henry a pezzi, Accordi e disaccordi, Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso… e tante altre pellicole: per le colonne sonore dei suoi film Woody Allen ha scelto l’emozionante swing degli anni Quaranta.

La Swingers Orchestra ripropone questo repertorio con una formazione che comprende la leggenda del jazz Carlo Bagnoli al sax baritono. Bagnoli ha suonato con tutti i celebri musicisti che hanno fatto la storia di questa musica: Louis Armstrong, Sidney Bechet e Gerry Mulligan tanto per citarne alcuni. Ad accompagnarlo sul palco del Leone ci saranno il clarinettista Alfredo Ferrario da Como, dal notevolissimo talento con moltissimi festival nazionali e internazionali di jazz tradizionale all’attivo, Marco Bianchi, vibrafonista dall’intesa collaudata con Ferrario e dalla grande tecnica, Max Turone, storico contrabbassista della Swingers Orchestra, Claudio Bonora alla batteria e Delio Barone alla chitarra. Anche in questo caso si tratta di un concerto gratuito al quale i visitatori del centro potranno assistere affacciandosi dalla balaustra sulla scalinata centrale per ammirare la scena in tutta la sua bellezza.

Tutti i concerti avranno inizio alle ore 16.

 

I commenti sono chiusi.