Gelo in aula, Battisti in sciopero

SALÒ – Termosifoni freddi e temperature polari in aula: scatta la protesta degli studenti dell’Istituto tecnico «Cesare Battisti» di Salò, che quest’anno conta 849 iscritti. Stamattina sciopero.

«Abbiamo chiesto a tutti i ragazzi – spiega un rappresentante degli studenti – di astenersi dalle lezioni quotidiane per dare un segnale alla Provincia». Che è l’ente proprietario e gestore del plesso scolastico in cui ha sede il Battisti, a cui si accede sia da via IV novembre (la parte vecchia del fabbricato, con portineria, uffici e presidenza), sia da via Bezzecca (la parte nuova dell’edificio, con l’ingresso studenti).

Oggi sciopero, dunque. «Vogliamo evidenziare – dicono gli studenti che promuovono l’iniziativa di protesta – un problema abbastanza comune tra le scuole della nostra zona, che è appunto il saltuario funzionamento dell’impianto di riscaldamento nelle aule in cui facciamo lezione».

Una questione annosa, che al Battisti (ma non solo) si ripresenta periodicamente e che in questi giorni, con il calo delle temperature, si fa sentire ancora di più. La situazione, peraltro, è già stata segnalata alla Provincia di Brescia, ma ancora, evidentemente, non è stata risolta. «Il problema è stato evidenziato più volte – concludono gli studenti – e tramite una giornata di sciopero intendiamo rimarcare proprio l’urgenza di un intervento risolutivo».

 

I commenti sono chiusi.