La nautica elettrica sul Garda: da prospettiva a realtà

MANERBA - Diportismo "green" e propulsione elettrica: è ora di parlarne seriamente sul più grande lago italiano. I tempi richiedono compatibilità, silenziosità e sostenibilità. Se ne parla a Manerba.

Sul Garda d’estate ci sono davvero tante (troppe?) barche a motore. La domanda è: contribuiscono in maniera determinante al peggioramento della qualità dell’acqua? Inquinano? Forse i nuovi modelli rispondono e requisiti di rispetto dell’ambiente, ma i motoscafi di vecchia generazione sono certamente inquinanti.

In ogni caso, visto che l’acqua del lago rappresenta la maggior riserva idrica nazionale, è senza dubbio tempo di ragionare su una nautica più sostenibile.

Se ne parlerà giovedì 28 marzo alle 9.30 nella sala consiliare, in piazza Aldo Moro, in occasione dell’incontro pubblico sul tema “La nautica elettrica sul Lago di Garda: da prospettiva a realtà”.

 

Interventi:

  • 9,30 Saluto del Sindaco Isidoro Bertini
  • 9,45 Saluto del Senatore On. Gianpietro Maffoni
  • 10,00 Claudia Maria Terzi, Assessore alla Mobilita’ Sostenibile Regione Lombardia
  • 10,20 Alessandro Mattinzoli, Assessore allo Sviluppo Economico Regione Lombardia
  • 10,40 Fausta Tonni, Direttore Autorità di Bacino Laghi Garda e Idro
  • 11,00 Coffé Break
  • 11,20 Sigmar Cavazza, Isola del Garda
  • 11,40 Maurizio Pellizzer Presidente Parco del Mincio
  • 12,00 Fabienne Siebeck Project Sales Manager Torqeedo
  • 12,20 Michele Solari Barchelettriche
  • 12,40 Andrea Speri Consigliere Assonolo Garda
  • Conclude Jacopo Giliberto de “Il Sole 24 Ore”

Seguirà Buffet presso l’Oratorio Mano nel Verde Piazza Aldo Moro – Manerba del Garda.

Dalle ore 14,30 sarà possibile provare le barche elettriche presenti a Porto Torchio.

 

I commenti sono chiusi.