Veneto, nuovi criteri per l’esame di idoneità alla raccolta dei tartufi

VENETO - La Regione Veneto ha stabilito i nuovi criteri per la valutazione dell’esame di idoneità alla ricerca e raccolta dei tartufi. I raccoglitori devono essere muniti di apposito tesserino di idoneità. Ecco come ottenerlo.

Per praticare la raccolta dei tartufi, i raccoglitori devono essere muniti di apposito tesserino di idoneità che li autorizza alla ricerca e alla raccolta. Le autorizzazioni alla raccolta hanno valore sull’intero territorio nazionale. Non sono soggetti all’autorizzazione i raccoglitori di tartufi su fondi di loro proprietà.

Come ottenere il tesserino – Esame

Il rilascio del tesserino è subordinato all’esito favorevole di apposito esame per l’accertamento della idoneità degli interessati.
L’esame viene svolto da una commissione regionale ed è composta da:

  • il dirigente della Direzione foreste ed economia montana o da un suo delegato che la presiede
  • da un funzionario regionale designato dalla Giunta regionale
  • da un esperto scelto tra quelli segnalati dalle associazioni micologiche piů rappresentative a livello regionale
  • da un esperto micologo scelto tra quelli segnalati dalle facoltà universitarie di scienze agrarie, forestali e scienze naturali.

Le materie d’esame riguardano:

  • le tecniche di raccolta dei tartufi
  • la vigente normativa nazionale e regionale
  • la biologia e il riconoscimento delle varie specie di tartufo.

Richiesta partecipazione all’esame

Per sostenere l’esame per il rilascio del tesserino gli interessati presentano domanda in carta legale indirizzata al Presidente della Giunta regionale.
Alla domanda devono essere allegati:

  • due fotografie formato tessera di cui una autenticata in carta libera;
  • una marca da bollo da 16,00 euro che verrà applicata sul tesserino al momento del rilascio;
  • una marca da bollo da 16,00 euro da apporre nel riquadro dell’istanza.

L’età minima del raccoglitore non deve essere inferiore ai 14 anni.

– Modulo di domanda per il rilascio del tesserino per la raccolta tartufi

Un tartufaio all’opera nei boschi dell’Alto Garda.

 

I commenti sono chiusi.