Mondiali juniores di canottaggio, argento per la salodiana Vittoria Tonoli

RACICE - Straordinario argento al Mondiale Juniores di canottaggio a Racice, in Repubblica Ceca, di Vittoria Tonoli, atleta della Canottieri Garda Salò, sul Quattro senza. Per l'altra azzurra della Canottieri, Rosa Lucania, quinti posto nella categoria Otto.

Nel Quattro senza femminile parte fortissima la formazione statunitense che si porta subito in testa e al passaggio dei 500 metri è prima davanti all’Australia e all’Italia.

Ma la barca azzurra continua ad attaccare sia per risalire sulle battistrada e sia per mettere al sicuro la medaglia dagli attacchi della Nuova Zelanda che inizia ad avere a 900 metri segni di irrequietezza. Una condotta di gara che le porta al passaggio dei 1000 metri seconde a 1”38 dagli USA e con alle spalle proprio la barca kiwi che aveva nel frattempo superato la Romania. Al passaggio dell’ultima frazione l’Italia è nuovamente terza superata dalla Nuova Zelanda.

Il finale è incandescente con la barca azzurra che sferra il suo attacco e negli ultimi trecento metri supera di volata la Nuova Zelanda e si porta alle spalle degli USA che vincono, ma l’Italia è medaglia d’argento a soli 39 centesimi dall’oro.

Per la Società Canottieri Garda Salò, un grande risultato.

 

Racice. Le dichiarazioni post gara del quattro senza femminile

Felici e a tratti incredule le vice campionesse del mondo Arianna Passini (SC Moltrasio), Khadja Alaidi El Idrissi (CUS Torino), Vittoria Tonoli (SC Garda Salò), Chiara Di Pede (SC Arno) che ieri hanno fissato il record del mondiale e oggi hanno vinto un argento strepitoso. Bravissime!! #italremo #WRJChamps #Racice #kappa #coop #pastagarofalo #Filippiboats #rowingwithinstax #wattcommunity

Gepostet von Federazione Italiana Canottaggio am Sonntag, 12. August 2018

 

La classifica

1. USA 6.42.81,

2. Italia (Arianna Passini-SC Moltrasio, Khadja Alaidi El Idrissi-Cus Torino, Vittoria Tonoli-SC Garda Salò, Chiara Di Pede-SC Arno) 6.43.20,

3. Nuova Zelanda 6.45.03,

4. Romania 6.47.29,

5. Australia 6.48.22,

6. Olanda 6.49.69.

 

Tanta soddisfazione per l’allenatore Stefano Melzani: “Per quel che riguarda la nostra società è stato un mondiale a due facce: per Rosa essersi qualificata rappresentava già di per se un enorme risultato, durante tutto il raduno ha dimostrato una continua crescita.

Credo che l’emozione di aver partecipato ad una finale abbia ripagato il lavoro di queste ultime 2 stagioni. Per Vittoria questo era il mondiale della rivincita dopo il 5º posto dell’anno scorso; durante il mese di raduno si era capito che l’equipaggio poteva giocarsi la medaglia ma i turni preliminari hanno dimostrato che sognare l’oro non era proibito. È stata una finale durissima in cui le Americane sono scappate e noi le abbiamo riprese solo alla fine ma per soli 39 centesimi dobbiamo “accontentarci” dell’argento. 

Con oggi si conclude un’altra stagione esaltante in cui in campo nazionale abbiamo vinto solo il campionato italiano di fondo ma a livello internazionale ci siamo superati con 3 atlete nella squadra azzurra, 2 argenti mondiali e 1 argento europeo”.

Il finale della gara del quattro senza femminile medaglia d'argento

Il finale della gara del quattro senza femminile di Arianna Passini (SC Moltrasio), Khadja Alaidi El Idrissi (CUS Torino), Vittoria Tonoli (SC Garda Salò) e Chiara Di Pede (SC Arno) medaglia d'argento e vice campionesse del mondo. Straordinarie! #italremo #WRJChamps #Racice #kappa #coop #pastagarofalo #Filippiboats #rowingwithinstax #wattcommunity

Gepostet von Federazione Italiana Canottaggio am Sonntag, 12. August 2018

 

Ai Mondiali Juniores la Canottieri Garda Salò ha portato un’altra atleta, Rosa Lucania, che ha gareggiato nell’Otto. Buona la partenza della barca azzurra che cerca di agganciarsi alle battistrada, ma la Repubblica Ceca si stacca subito dal gruppo e ai primi 500 metri è in testa seguita da Germania e Romania. Italia quinta.

Al passaggio dei 1000 metri la Romania passa seconda dopo aver superato in volata la Germania mentre le padrone di casa continuano a stare in testa, con l’Italia sempre in quinta posizione. Sul finale l’Italia non riesce a recuperare e la Repubblica Ceca sostenuta dal pubblico casalingo vince il mondiale seguita da USA e Romania. Italia quinta.

1. Repubblica Ceca 6.27.81,

2. USA 6.29.62,

3. Romania 6.31.19,

4. Germania 6.32.76,

5. Italia (Martina Pellizzari-SC Trieste, Rosa Lucania-SC Garda Salò, Benedetta Lauro-RYCC Savoia, Giada Danovaro-Rowing Club Genovese, Maria Letizia Sibillo-CRV Italia, Benedetta Bulgheroni-SC Varese, Andrea Alfano-RYCC Savoia, Lucia Rebuffo-Rowing Club Genovese, Haonian Jiang-timoniere-CUS Torino) 6.55.49.

Le ragazze dell’Otto.

 

I commenti sono chiusi.