Galleria Adige-Garda, immagini shock. Quale il prezzo da pagare?

LAGO DI GARDA - Secondo la Provincia Autonoma di Trento sono circa 17,5 i milioni di metri cubi di acqua che dal fiume Adige è stata deviata verso il lago. Quali saranno le conseguenze per l'ecosistema gardesano?

Si calcola in circa 17,5 milioni di metri cubi il volume dell’acqua che dal fiume è stata deviata verso il lago, da quando, alle 22.40 di lunedì, la galleria è stata aperta, gradualmente, per step di 50 metri cubi al secondo, fino ad arrivare ad una portata di 350 metri cubi al secondo nella mattinata di martedì.

Poi, martedì pomeriggio, la chiusura (leggi qui).

Ora, passata l’emergenza, ci si chiede quali saranno le conseguenze per il Garda e il suo ecosistema.

L’acqua del fiume che si mescola a quella del Garda provoca conseguenze per la fauna ittica a causa dello shock termico (l’acqua dell’Adige è più fredda di quella del lago, ma anche decisamente più inquinata) e dei detriti.

Oltre all’acqua dall’Adige potrebbero arrivare nel lago specie animali e vegetali diverse da quelle autoctone, in grado di alterare l’equilibrio naturale del bacino.

 

Looks like we will be breaking some fins and boxes this week.

Gepostet von Andrea Cucchi am Dienstag, 30. Oktober 2018

 

Tra i tanti commenti che si leggono su Facebook, dove sono stati pubblicati questi video, ne riportiamo uno, che ci pare significativo, quello di Alberto Raina, pescatore altogardesano: “Con l’apertura della galleria Adige/Garda finisce la mia stagione di pesca. Come sempre le decisioni prese dall’uomo hanno delle conseguenze importanti, da una parte si deve salvare un territorio e i suoi abitanti e in questo caso ben venga la galleria per alleggerire la portata dell’Adige e mettere in sicurezza la città di Verona, dall’altra si deve essere consapevoli che questa azione avrà delle ripercussioni devastanti sull’ecosistema lago. Per me la pesca non è un hobby ma il lavoro che da da vivere alla mia famiglia. Mi auguro che il lago riesca ad assorbire questo brutto schiaffo, non nascondo però la mia grande preoccupazione per il futuro…”.

 

Galleria Adige garda

Gepostet von Alessandro Cappelletti am Dienstag, 30. Oktober 2018

 

Immettere nel lago una quantità enorme di acqua con una temperatura e acidità completamente diversa da quella del Garda sconvolge l’ecosistema. Il pesce muore o se ci riesce si sposta in altre zone. Si creano correnti impetuose dovute alle temperature delle acque diverse. Il limo depositandosi sul fondo uccide i microrganismi alla base della catena alimentare dei pesci.

Per fortuna il Garda è grande e saprà “assorbire” e “smaltire” questa enorme quantità d’acqua “aliena”. Ma non senza conseguenze.  

L’imbocco della galleria a Mori.

 

I commenti sono chiusi.