Dal Burkina Faso a Lonato, la visita del vescovo Gabriel Sayaogo

LONATO - Ospite a Lonato, alla Fondazione Maria Mediatrice Dispensatrice di Grazie, nella frazione di San Polo, Gabriel Sayaogo, vescovo della Diocesi di Manga in Burkina Faso.

La Diocesi di Manga è attualmente il punto di riferimento per 657.000 abitanti, di cui 147.000 cattolici. Il Vescovo africano, rappresentante per la sua nazione e per il Niger, era giunto in Vaticano il 3 ottobre per partecipare al Sinodo sui giovani, conclusosi il 28 del mese.

Terminato il concilio ecclesiastico, Monsignor Gabriel si è subito recato a Lonato per incontrare Luigi Mangiarini, presidente della Fondazione mariana di San Polo, che aveva conosciuto nell’agosto 2009 a Sakou, dove il lonatese si trovava per portare aiuti alla popolazione e fondare una missione.

All’epoca Gabriel era sacerdote e amministratore apostolico della diocesi di Ouahigouya e, nel corso di una discussione, gli fu predetto da Mangiarini che sarebbe diventato vescovo. «Vous etes fou», «Lei è pazzo», gli rispose incredulo l’allora sacerdote, ma Luigi, sorridendo, controbatté: «Sarò pure pazzo, ma lei lo sarà più di me ad accettare le responsabilità che discenderanno dalla carica di futuro vescovo». Dopo 20 mesi, il 30 aprile 2011, Gabriel fu effettivamente ordinato Vescovo.

Dopo aver celebrato la Santa Messa, Monsignor Sayaogo ha parlato della sua vita diocesana, ricordando l’importanza del ruolo delle nuove generazioni per il futuro, religioso e sociale, delle nazioni africane.

«La visita di Monsignor Gabriel ci ha colmato il cuore di felicità – ha dichiarato Luigi Mangiarini – E saremo lieti di averlo di nuovo come nostro gradito ospite a maggio, in occasione della ricorrenza della nascita della nostra Fondazione».

 

 

I commenti sono chiusi.