Annuncio hot sul web col numero della rivale politica

GARDA VERONESE - Lui del PD, lei 5 Stelle. Entrambi sono trentenni e abitano in un comune del lago di Garda. L'uomo ha creato un sito di annunci hot, con foto pornografiche prese in rete e il cellulare della rivale in politica. 

Uno scherzo di cattivo gusto? Il tentativo di gettare discredito sulla rivale politica? Un dispetto idiota?

Le motivazioni le spiegherà al giudice il trentenne veronese che per fare un dispetto alla rivale politica (in verità i due non sono politici di professione, bensì accalorati simpatizzanti di partiti «rivali», lui vota Pd, lei M5S) aveva creato un profilo su un sito internet di incontri erotici.

Sul sito l’uomo ha pubblicato il numero di telefonino della donna, sua ex compagna di scuola, collegato ad un annuncio hot, con foto pornografiche prese dalla rete.

Lei è stata sommersa da centinaia di chiamate a luci rosse da uomini in cerca dell’anima gemella o, più probabilmente, dell’amante di una sera.

Così la donna ha presentato una denuncia contro ignoti. L’uomo, individuato dalla Polizia postale, è stato condannato a svolgere attività nei servizi sociali.

La vicenda è raccontata dal Corriere del Veneto:«Tutto si svolge a partire dal marzo del 2017, quando il giovane, attribuendosi un (ovviamente) falso nome femminile, aveva aperto un fantomatico sito internet – Bakeka incontri – pubblicando al suo interno un annuncio di disponibilità a fornire prestazioni sessuali corredato di foto pornografiche e numero telefonico da utilizzare per i contatti, inducendo – come ricostruisce il capo d’imputazione – inducendo in errore gli utenti della rete internet, al fine di arrecare danno» alla vittima, intestataria dell’utenza telefonica, che veniva conseguentemente raggiunta da numerose telefonate di soggetti richiedenti prestazioni sessuali».

Due le ipotesi di reato: sostituzione di persona e molestie.

«Dalle indagini si scoprì poi che i due – scrive il Corriere – erano divisi da costanti dispute politiche».

 

 

 

I commenti sono chiusi.