La Comunità del Garda trova casa a Palazzo Girardi

SALO' – Addio a Gardone Riviera, dove si trova dal 1955, anno della sua costituzione. La Comunità del Garda trova casa in centro a Salò. Il trasferimento è stato sancito dall’Assemblea generale con l’approvazione della modifica dello statuto, dove si parla della sede.

L’associazione dei Comuni gardesani presieduta dall’on. Maria Stella Gelmini lascerà gli uffici di Villa Mirabella, immobile di proprietà del Vittoriale che l’ente benacense occupa dal 2008 con un contratto in scadenza a dicembre 2019, per trasferirsi a Palazzo Girardi, palazzina di proprietà dell’Ateneo di Salò, al quale fu donata negli anni Ottanta da Doralice Girardi, ultima erede di una famiglia della borghesia mercantile.

La decisione arriva al termine di un lungo braccio di ferro con il Vittoriale, che puntava ad ottenere la disponibilità di Villa Mirabella prima della scadenza naturale del contratto (leggi qui).

La Comunità si insedierà nei locali al primo piano (300 mq), dove fino a qualche anno fa si trovava la sede decentrata della Camera di Commercio.

«Per profonda stima e sincera ammirazione che proviamo nei confronti della Comunità del Garda, che svolge un ruolo significativo e rappresentativo per il nostro territorio – ha comunicato la presidente dell’Ateneo, prof.ssa Elena Ledda -, il canone di locazione mensile è stato deliberato per euro mille».

villa mirabella
Villa Mirabella a Gardone Riviera, edificio di proprietà del Vittoriale, attualmente sede della Comunità del Garda.

 

I commenti sono chiusi.