Questo odio non ti somiglia. Omossessualità in divisa

DESENZANO - Mercoledì 17 a Desenzano la presentazione del libro "Questo odio non ti somiglia", sul tema delle discriminazioni nei confronti delle persone LGBT nelle forze di polizia e nelle forze armate.

L’evento è organizzato da Amnesty International Basso Garda. Il libro affronta un argomento poco affrontato e ancora ostaggio della paura, del pregiudizio e della condanna. Il tema dell’omosessualità, dell’identità di genere e dell’orientamento sessuale in questo libro viene affrontato dal punto di vista sociologico, antropologico, culturale e sociale.

Il testo ha ricevuto il patrocinio di Amnesty International con la seguente motivazione: “E’ un testo ampio, dettagliato, ricco di approfondimenti e di racconti di esperienze personali. Tutto ciò passa attraverso la chiave di lettura del rispetto dei diritti umani e permette a chi lo legge di conoscere meglio una realtà che esiste ma non ha ancora trovato adeguati spazi per essere raccontata e per raccontarsi. Questo libro rappresenta uno di questi spazi, ed è benvenuto”.

Carlo Scovino, l’autore, vive a lavora a Milano. E’ Co-Referente delle Attività di Riabilitazione dell’Unità Operativa di Psichiatria n. 55 della Az. Socio Sanitaria Territoriale Fatebenefratelli-Sacco. Collabora da oltre un decennio con Claudio Mencacci, past President della Società Italiana di Psichiatria, su progetti innovativi di riabilitazione psichiatrica che hanno come focus la cittadinanza attiva, l’empowerment, i diritti e l’inclusione sociale. E’ laureato in Scienze della Formazione, è pedagogista e formatore per diversi enti e associazioni. Svolge da molti anni un’intensa attività di formazione e sensibilizzazione sui temi di carattere sociale presso Scuole Medie Superiori, Università, all’estero (in Iraq per conto dell’UNICEF), associazioni del privato sociale e del no-profit. Ha pubblicato numerosi articoli su tematiche sociali quali la lotta allo stigma e al pregiudizio in ambito psichiatrico, il lavoro di rete e l’advocay. Ha partecipato a numerosi convegni e seminari e lavora in ambito sociale da oltre 20 anni.

 

I commenti sono chiusi.