Educativa di strada, progetto sociale innovativo in Alto Garda

ALTO GARDA - La Comunità Alto Garda e Ledro attiva un innovativo strumento di emancipazione e inclusione rivolti a giovani in situazioni di disagio. Si cerca un "operatore di strada". Ecco i requisiti richiesti.

L’educativa di strada è un servizio rivolto ad adolescenti e preadolescenti all’interno del territorio urbano. Si svolge in strada, nei parchi, nelle stazioni e in tutti i luoghi informali in cui i ragazzi si incontrano, trascorrono del tempo, crescono e si costruiscono una loro identità.

L’intervento affianca ai ragazzi giovani adulti competenti che offrono modelli e valori significativi con i quali potersi confrontare. L’educatore deve essere capace di ascoltare, di favorire la libera espressione, di orientare gli adolescenti nelle scelte quotidiane legate all’amicizia, alla scuola e alla famiglia.

L’educativa di strada è infatti un’attività rivolta a gruppi spontanei di adolescenti nei luoghi di ritrovo finalizzata a costruire una relazione significativa tra i componenti del gruppo e gli operatori basata sull’ascolto anche attraverso l’organizzazione di iniziative co-progettate. Il progetto è stato ideato in partnership tra soggetti pubblici e privati.

Al tal proposito la Comunità alto Garda e Ledro cerca un potenziale operatore di strada che andrà a collaborare con una figura senior femminile, con competenze specifiche.

Sono richieste le seguenti caratteristiche: età dai 23 ai 30 anni circa, maschio, residenza in uno dei Comuni dell’Alto Garda e Ledro; per un impegno di 25 ore settimanali per un massimo di 7 mesi.

Il curriculum va inviato entro il 25 aprile compreso alla Cooperativa sociale Ephedra, tramite E-mail: [email protected] 

Per ulteriori ed eventuali informazioni fare riferimento al numero telefonico 339 1607930. 

 

I commenti sono chiusi.