Sorpresi dal maltempo al largo col kayak, salvati dalla Guardia Costiera

LAGO DI GARDA - Provvidenziale intervento degli uomini della Guardia Costiera che oggi, domenica 12, hanno tratto in salvo due persone che con i rispettivi kayak si trovavano in difficoltà al centro del lago. I due, sorpresi dal maltempo, non riuscivano più a tornare a riva. 

L’allarme al Nucleo Mezzi Navali Guardia Costiera lago di Garda è arrivato alle ore 9.50 di questa mattina tramite il numero 1530, attraverso il quale sono state segnalate 2 persone (L.L. di 45 anni di Sirmione e M.L. di 40 anni della provincia di Padova) che con i rispettivi kayak si trovavano in evidente difficoltà al centro del lago, nella zona compresa tra la località di Toscolano Maderno e Bogliaco.

I malcapitati, usciti qualche ora prima per un’ escursione domenicale in canoa, a seguito del peggioramento delle condizioni meteo, non riuscivano più ad avere il controllo del mezzo.

In pochi minuti sono stati intercettati e recuperati dai militari della Guardia Costiera a bordo della motovedetta di soccorso CP 862 e successivamente sbarcati nel porticciolo di Toscolano Maderno per i controlli di rito a cura dei sanitari. Fortunatamente, i due sportivi, se pur infreddoliti ed in evidente stato di paura, non hanno riportato alcun infortunio.

Nel raccomandare anche ai più esperti di navigare sempre con la massima prudenza e perizia marinaresca, informandosi con attenzione sulla morfologia dei fondali ove si intende navigare e sulle normative vigenti, il Nucleo Guardia Costiera del Lago di Garda ricorda che il numero di emergenza e soccorso da comporre in caso di necessità è il 1530.

 

I commenti sono chiusi.