Il “Giardino Nello Madureri” a Villa Barbarano

SALO' - Il giardino della clinica Villa Barbarano intitolato al dottor Nello Madureri, medico gentiluomo, tragicamente scomparso il 26 novembre scorso, a 83 anni.

Un giardino in memoria del dottor Nello Madureri. A ricordare la figura, la professionalità e l’umanità di questo medico salodiano stimato e benvoluto sarà d’ora in avanti lo spazio verde prospiciente l’ingresso di Villa Barbarano, nella frazione salodiana, che gli è stato intitolato. «Giardino Nello Madureri, medico cardiologo, 1935 – 2018», si legge sulla targa. 

Il dottor Nello Madureri.

Un segno voluto dai colleghi di Villa Gemma e Villa Barbarano, dove Madureri ha prestato servizio per diversi anni. «Un segno – ha detto il direttore generale Luciano Manzini – per fare memoria delle grandi qualità del medico e dell’uomo».

Originario di Tizzano Val Parma e laureato a Pavia, Madureri aveva iniziato come medico condotto a Tignale, poi era stato primario di medicina all’ospedale di Salò, nell’equipe del reparto di cardiologia della Poliambulanza e, dal 2000, presso la casa di cura privata Villa Gemma e Villa Barbarano.

A Salò e dintorni lo conoscevano tutti per la professione che svolgeva, la grande disponibilità e l’impegno sociale. Era socio benemerito dell’Avis locale, dove, da volontario, controllava gli elettrocardiogrammi dei donatori.

Amava camminare, sostando volentieri a parlare con i concittadini. «Una buona parola – diceva – a volte vale più di una pastiglia». Cardiologo dal grande cuore, sapeva farsi voler bene, come hanno ricordato i colleghi Stefano Visconti e Leonardo Bonardi: «Curava le persone, non solo le patologie. Ha saputo coniugare competenza professionale con una grande umanità».

Il dottor Madureri, lo ricordiamo, fu in vestito da un’auto mentre passeggiava a pochi metri da casa, nel novembre 2018 (leggi qui la notizia) .

 

I commenti sono chiusi.