Volare con le mani. Bat Night a Brescia

BRESCIA - Un insolito venerdì sera all’insegna delle passeggiate zoologiche finalizzate alla diffusione di saperi sulle specie che abitano la città di Brescia. Prima una lezione sulla biologia dei pipistrelli poi la passeggiata nel quartiere del Carmine con un "bat detector" per udire le emissioni sonore prodotte dai Chirotteri.

Conoscere ed osservare i pipistrelli, animali tanto sconosciuti quanto minacciati dalle attività umane, i Chirotteri accompagnano il mito da sempre. Abili volatori notturni dai denti aguzzi, hanno personificato fino a poco tempo fa gli spettri che popolano l’oscurità, l’ignoto che ci spaventa.

Oggi li conosciamo per quel che effettivamente sono: mammiferi insettivori, di grande rilevanza ecologica, abili volatori e migratori che utilizzano il senso dell’udito e l’eco dei loro ultrasuoni per abitare la notte.

L’evento si articolerà in due momenti. Alle ore 20:30 nella Sala “Minelli”, in Vicolo Borgondio 29, il dottor Vincenzo Ferri illustrerà ai partecipanti la peculiare biologia delle specie presenti in città e, dopo aver anche sfatato dicerie e soddisfatto curiosità, si svolgerà la passeggiata per le vie del quartiere del Carmine.

Con l’uso di bat detector si potranno udire le emissioni sonore prodotte da questi animali e, con le indicazioni del chirotterologo, apprenderemo ad osservarli e rispettarli.

I pipistrelli sono presenti in Italia con 35 specie e rappresentano un terzo delle specie di mammiferi italiani. Costituiscono uno fra i taxa maggiormente minacciati di estinzione a livello globale. Diversi i fattori che ne minano la sopravvivenza, tutti di origine antropica:

  • l’alterazione degli ambienti di alimentazione e l’avvelenamento indiretto per ingestione protratta di prede trattate con pesticidi e organoclorati;
  • la riduzione dei rifugi o il disturbo compiuto verso i siti utilizzati per il riposo, la riproduzione e l’ibernazione;
  • l’uccisione diretta di esemplari.

I pipistrelli costituiscono un fondamentale elemento naturalistico e godono di rigorosa protezione normativa. L’Italia ha infatti sottoscritto l’Accordo per la conservazione delle popolazioni di pipistrelli in Europa (EUROBATS o Bat Agreement), intesa fra Stati entrata in vigore nel 1994 e che annovera attualmente tra i sottoscrittori 37 nazioni.

L’Accordo è un’emanazione della Convenzione di Bonn sulla conservazione delle specie migratrici, la quale riconosce che una reale salvaguardia di tali specie a rischio di estinzione e migratrici deve estendersi all’intero territorio da loro frequentato.

L’evento gode dei patrocini di UNEP/EUROBATS, del Comune di Brescia ed è promosso dal Consiglio di Quartiere Centro Nord.

FB: https://www.facebook.com/events/1446182082173254/

Info: [email protected]

 

I commenti sono chiusi.