Traffico a Toscolano Maderno, il centrodestra invoca il tunnel

TOSCOLANO MADERNO – Il Centrodestra di Toscolano Maderno torna sul tema del traffico e rilancia l’idea di un tunnel di 3 km per by-passare la Gardesana, da realizzare nel tratto compreso tra la località Benella e Villa Cappellina.

Dopo l’invito dell’Amministrazione comunale alla costituzione di un tavolo con tutti gli enti comunali e sovracomunali coinvolti per affrontare il problema del traffico sulla 45 bis (ne abbiamo scritto qui), sulla questione interviene il gruppo Centrodestra Toscolano Maderno, con questo comunicato che pubblichiamo integralmente.

«Apprendiamo con soddisfazione l’invito da parte dell’Amministrazione Comunale di Toscolano Maderno a un convegno-dibattito che affronti il tema del traffico viario sulla strada Gardesana. Già nel febbraio scorso, riportata da quotidiani locali, avevamo lanciato l’idea di un tunnel by-pass di circa 3 km da realizzare nel tratto compreso tra la località Benella e Villa Cappellina e un nuovo collegamento alla frazione di Cecina, opera necessaria per spostare le code fuori dal delta del paese ed economicamente affrontabile; primo gradino infrastrutturale di un progetto più articolato che prevede in un prossimo futuro un’unica tangenziale che colleghi Vobarno a Riva del Garda.

Nel maggio scorso avevamo proposto delle iniziative singolari per sensibilizzare gli attori sovracomunali ai disagi patiti dalla Comunità Gardesana, tra queste anche quella poi ripresa nel comunicato stampa dalla sindaca Delia Castellini, di documentare il lungo serpentone di auto incolonnate con l’utilizzo di un drone, al fine di consegnare tutta la documentazione in Regione Lombardia con una lettera indirizzata al Presidente Fontana.

E pensare che poco più di un anno fa, in piena campagna elettorale, nel confronto-dibattito tra i candidati sindaci del 6 Giugno 2018 (è possibile visionare la registrazione in internet), la candidata e futura sindaca affermava in merito alla proposta caldeggiata dal Centrodestra: “…la realizzazione di un ponte o di un tunnel viario per risolvere il traffico sono proposte mirabolanti; la nostra proposta vuole essere concreta e onesta, risolveremo il problema traffico affidando l’incarico ad un professore esperto di viabilità (per intenderci lo stesso che ha poi progettato il recente e discusso cambio di viabilità del lungolago di Maderno), il quale ha suggerito come soluzione al traffico la realizzazione di due rotonde e una isola pedonale in paese..”.

Perché continua la futura sindaca “…l’obiettivo non è l’eliminazione del traffico, ma velocizzare il traffico…”.

Pensiamo noi dell’opposizione: rendendo più pericolosa la sicurezza stradale? Non è già abbastanza pericolosa la gardesana? La rendiamo più veloce? Ora in un recente comunicato stampa il Comune afferma: “…le opere infrastrutturali più pesanti e incisive non possono essere rimandate…”. Noi del Centrodestra ci chiediamo; ma queste infrastrutture pesanti se non sono ponti o tunnel, cosa sono? L’aumento delle corse del vaporetto o la ferrovia leggera?!

Sindaca, senza voler essere mirabolanti, ci appare un poco confusa. Ci lusinga apprendere che in mancanza di progettualità fate vostre le idee dell’opposizione, infatti questo paese ha bisogno di iniziative di sviluppo che lo rendano competitivo con gli altri paesi del lago e per farlo necessita di scelte politiche di prospettiva, bisogna avere una conoscenza della realtà (e l’invito agli altri paesi limitrofi è un buon passo) e una visione d’insieme dei problemi.

Purtroppo abbiamo constatato che dopo sei anni di torpore, ha prodotto azioni di governo avvolte in una nebbia autoreferenziale che le ha impedito di intraprendere una strada finalizzata allo sviluppo del paese, con l’aggravante di essere impermeabile ai suggerimenti degli operatori economici e alle proposte politiche delle opposizioni. L’invito dell’Amministrazione a un tavolo di confronto con tutti gli enti comunali e sovracomunali per discutere della realizzazione di “mirabolanti infrastrutture pesanti”, ci sembra la strada giusta, l’auspicio è che questa apertura dell’Amministrazione valga sia per il recente cambio di viabilità del lungolago di Maderno che ci è costata una figuraccia internazionale, sia nei rapporti con ANAS al quale pare che l’Amministrazione voglia dare la colpa dell’attuale immobilismo. Chissà magari va pure a finire che metterete in progetto la nostra proposta di realizzare un ponte sospeso in Valle delle Cartiere, così che non sia necessario recarsi a Torri per vederne uno; ne saremmo lusingati».

Cristian Cristofoletti – Centrodestra Toscolano Maderno

Auto sulla Gardesana all’altezza di Maderno.

 

Il Centrodestra Toscolano Maderno ha inoltre predisposto un’istanza indirizzata alla Regione Lombardia. Eccola.

Oggetto: realizzazione strada alternativa che decongestioni il traffico della Strada Statale 45 bis Gardesana Occidentale nel tratto compreso tra Salò e Gargnano.

Constatato che nell’ultimo secolo l’incremento veicolare della zona da quando è stata costruita l’attuale strada è stato esponenziale e che la strada in oggetto rende sempre più difficili i collegamenti turistici.

Osservato che la strada SS 45 Gardesana Occidentale è continuamente al centro delle cronache per le perenni code da traffico e spesso anche per incidenti, nei quali si registrano spesso feriti e purtroppo anche morti.

Rilevato che sono molte le cause di questi incidenti, in cui prevalgono fattori soggettivi ma anche oggettivi, quali: principalmente il volume di traffico veicolare che aumenta drasticamente il rischio di sinistri causati da improvvisi rallentamenti; le innumerevoli traverse secondarie di immissione alla strada principale da parte dei veicoli; i molteplici attraversamenti pedonali; la carreggiata stradale stretta; la diffusione del ciclo-turismo.

Fattori che concorrono tutti a generare una costante pericolosità.

Accertato che la qualità dell’aria gardesana è peggiorata in maniera preoccupante.

Preso atto della insufficienza funzionale della strada SS 45 Gardesana occidentale e della mancanza di viabilità alternativa, nonché il mancato concretizzarsi di progetti come una nuova strada in galleria promessa qualche lustro addietro e mai realizzata.

Tutto ciò premesso la CIVICA DI CENTRODESTRA TOSCOLANO MADERNO intende sensibilizzare l’Amministrazione Regionale e il Presidente della Regione Attilio Fontana con la seguente richiesta:

si chiede di avviare rapidamente nelle sedi competenti, con tempi certi, un progetto reale e serio per la realizzazione di una strada alternativa che decongestioni il traffico della SS 45 Gardesana Occidentale nel tratto compreso tra Salò e Gargnano, discusso con le comunità locali e con tutti gli enti preposti, al fine di risolvere la drammatica situazione che vivono quotidianamente gli utenti dell’attuale strada statale, affinché a tutta la Comunità Gardesana, residenti e visitatori, venga finalmente data una risposta e possano sentirsi onorati di vivere in Lombardia i primi, e di sentirsi apprezzati turisti i secondi.

Traffico sulla Statale Gardesana a Gardone Riviera.

 

 

I commenti sono chiusi.