Lago sicuro, la Guardia Costiera rafforza l’azione di vigilanza e soccorso

LAGO DI GARDA - Il periodo di ferragosto è sempre caratterizzato dall'aumento delle presenze di bagnanti ed unità da diporto. A tal proposito anche quest'anno il Nucleo gardesano della Guardia Costiera ha intrapreso l'operazione "Lago sicuro".

L’iniziativa era stata già avviata dal mese di giugno scorso, «per essere sempre più vicini – spiegano alla sala operativa di Salò – ai bagnanti, diportisti ed imprenditori balneari, svolgendo con le pattuglie a terra ed in acqua un’azione di prevenzione per far in modo che il periodo estivo trascorra in maniera sicura e tranquilla.

L’attività di controllo e prevenzione è prevalentemente finalizzata alla sicurezza della navigazione e dei bagnanti, alla salvaguardia della vita umana in acqua, alla tutela dell’ecosistema lacuale e costiero. Per tutto il periodo è stato messo in campo un maggiore sforzo operativo in termini di uomini, mezzi navali e terrestri per garantire la presenza lungo tutto il territorio di giurisdizione nell’arco dell’intera giornata, rinforzato ulteriormente in questi giorni.

Inoltre le postazioni presiedute da personale specializzato appartenente a varie associazioni di volontariato che operano sul lago, pronti ad intervenire, sotto lo stretto coordinamento della Sala Operativa del 1°Nucleo Mezzi Navali Guardia Costiera Lago di Garda, in operazioni di salvamento ai bagnanti e di primo soccorso sanitario.

Nel raccomandare anche ai più esperti di navigare sempre con la massima prudenza e perizia marinaresca, informandosi con attenzione sulla morfologia dei fondali ove si intende navigare e sulle normative vigenti, il Nucleo Guardia Costiera del Lago di Garda ricorda che il numero di emergenza e soccorso da comporre in caso di necessità è il 1530».

La motovedetta della Guardia Costiera nel golfo di Salò.

 

I commenti sono chiusi.