Notte d’incanto, finalmente i lumini sono biodegradabili

DESENZANO DEL GARDA - Sabato è andata in scena la Notte d’incanto, l'evento clou dell'estate desenzanese. Con una bella novità: nel lago non sono stati collocati lumini biodegradabili, non di paraffina. Il WWF: "Sopra ogni cosa c'è la salvaguardia del lago. Prima dello spettacolo, prima del turismo".

La 31esima edizione della Notte d’incanto, l’evento clou dell’estate desenzanese organizzato dagli Amici del Porto Vecchio in collaborazione con ‘Amministrazione comunale, è andata in scena sabato 17 agosto con grande successo di pubblico.

Quest’anno si registra tra l’altro una bella novità, annunciata con soddisfazione sulla pagina Facebook dal WWF Bergamo-Brescia: «Un piccolo passo è stato fatto. Quest’anno per la prima volta i lumini galleggianti posti in acqua durante lo spettacolo erano biodegradabili».

«Non è stato facile – scrive il WWF -, lo scorso anno alcuni amici si sono messi di traverso alla posa dei lumini in paraffina perché sopra ogni cosa c’è la salvaguardia del lago. Prima dello spettacolo, prima del turismo».

Conclude il WWF Bergamo-Brescia: «Quest’anno molte persone si sono spese per questo piccolo grande cambiamento e vogliamo ringraziarle.  È ovvio che il cammino è lungo, a cominciare dai fuochi d’artificio, e il materiale biodegradabile non deve giustificare qualsiasi azione di rilascio in ambiente naturale. Ma quando si fa un passo avanti è doveroso dirlo».

 

I commenti sono chiusi.