Agenda
0

Mercatini di Natale di Cimego, sabato grande festa

Mercatini di Natale di Cimego, sabato grande festa

CIMEGO – Sabato 16 dalle 14 alle 21 apertura eccezionale pomeridiana-serale per i mercatini di Natale di Cimego. Animazione, gran ballo delle streghe, rogo in piazza, polenta Carbonera…

In quel di Cimego (Comune di Borgo Chiese, Tn), nel cuore della Valle del Chiese che si affaccia alla Lombardia ed al lago di Garda attraverso la Valle Sabbia, a pochi chilometri dal lago d’Idro, il medievale borgo di Quartinago in occasione del Natale d’incanto diventa palcoscenico di Mercatini (www.mercatinicimego.it) che fanno rivivere le sue pietre in un clima che si perde della notte dei tempi.

Mercatini unici e suggestivi perchè prendono forma nell’atmosfera intima e raccolta di androni antichi, corti e cantine, angoli e fienili scaldati da fuochi, tra fumi di grandi polente e delle streghe del luogo

In programma fino al 26 dicembre, i Mercatini saranno aperti ad orario continuato dalle 9.30 alle 18.30, mentre sabato 16 con un’apertura serale dalle 14 alle 21.

A Cimego ci si addentra, si entra nella sua storia e…si scoprono specialità gastronomiche tipiche della zona (polente con la farina di Storo, pesce salmerino, formaggi, carni e salumi, burro delle malghe, castagne, infusi, liquori, erbe officinali, zucchero amaro, miele e marmellate)  e grandi varietà di artigianato autentico (sculture, quadri e ceramiche, ricami e maglieria, bigiotteria, articoli natalizi, bambole, borse e intrecci di cesti e di feltro) create con immutata passione e che si possono poi acquistare.

In spazi della Pro Loco e nei ristoranti intorno, protagonista assoluta è sempre “sua maestà” la polenta della Valle del Chiese declinata in specialità che solo qui si possono gustare – “Carbonera” (con burro, formaggi e salame), “Macafana” (con burro, spressa e cicoria) e “di patate” – mentre altre proposte gastronomiche, primi e secondi, dolci dal profumo di montagna, si scovano in vari angoli scaldati da una grande accoglienza.

I più piccoli sono sempre i benvenuti e mentre i grandi passeggiano tra le contrade, possono stare in compagnia nella “Taverna delle Streghe” con laboratori, giochi e spettacoli.

E tra le note di gruppi della tradizione che di pomeriggio scaldano il Borgo, improvvisamente, intorno ai fuochi possono comparire e danzare le streghe, sempre un po’ temute, che qui, ben oltre la leggenda, eran di casa… Il tutto a cura di Comune, Pro loco e Associazione Belle Epoque, con il sostegno del Consorzio della Valle del Chiese.

Per chiudere in bellezza, il 26 ed il 27 dicembre un presepio vivente, dalla collocazione spettacolare, prenderà vita nel vicino castello di Bondone, a picco sul lago d’Idro (sarà raggiungibile con navetta da Baitoni a due passi da Ponte Caffaro-Bs). Organizzato da Comune, Associazione Culturale “I Carboner” e la Consulta Giovanile di Bondone-Baitoni, sarà portato in scena da oltre 50 figuranti, dalle 14 alle 18 di entrambe le giornate. Farà rivivere ai tempi del Messia angoli e scorci di rara bellezza, risuoneranno gli attrezzi di antichi mestieri, di carbonai, contadine, filatrici di lana, pastori…, tra rappresentazioni dedicate al caffè “da Bondù” ed alle polente condite del luogo.

E la Natività sarà al riparo di una tettoia vista lago… E tutto sarà così incantevole e vero…

Nell’atmosfera intima e raccolta di androni antichi, corti e cantine la magia dei Mercatini di Natale di Cimego.

Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • rss
  • mail

Scritto da: redazione GardaPost