Manutenzione e riqualificazione urbana

0

DESENZANO – Il Comune di Desenzano ha in corso interventi preventivi su via Dal Molin e completerà a febbraio il progetto di miglioramento dell’illuminazione e del verde pubblico su via Cavour.

Perché una città funzioni sono importanti le grandi opere, ma anche gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, a scopo preventivo o per migliorare la vivibilità e la sicurezza dei luoghi. L’amministrazione comunale di Desenzano del Garda si sta muovendo anche su tali fronti: grandi progetti, ma anche investimenti più pragmatici e necessari.

È in corso dall’11 gennaio e sarà concluso entro un paio di settimane l’intervento su via Dal Molin, che inizia all’altezza di via Bardolino e termina nella zona dell’Hotel Estée, con un’importante funzione preventiva, onde evitare allagamenti in caso di piogge abbondanti. Su questo tratto, lungo circa 420 metri, verrà posata una canaletta di scolo di 200 metri larga 50 cm, a sfioro, mentre altri 220 metri di tubazione interrata serviranno per far defluire nel lago l’acqua accumulata sulla strada. Il costo complessivo è di circa 200mila euro.

L’obiettivo dell’operazione, spiega il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Rodolfo Bertoni, «è di evitare abbondanti ristagni di acqua in caso di forti temporali e piovaschi, cosa che è accaduta più volte in passato e ha causato su questo tratto di via Dal Molin gravi disagi per gli automobilisti in transito con un evidente rallentamento del traffico».

Lavori via Dal Molin Desensano
Lavori in corso su via Dal Molin.

Un doppio intervento, invece, riguarda via Cavour, strada centrale e di rilevanza turistica in quanto collegamento principale tra la stazione ferroviaria e il centro cittadino. Non si tratta qui di manutenzione, bensì di miglioramento dell’arredo urbano e dell’illuminazione pubblica. Sul viale sono state effettuate alcune potature significative a piante che da anni non venivano curate adeguatamente. Come informa l’assessore all’Ecologia Maurizio Maffi, «a fronte di 13 lecci malati, secchi e instabili, che il Comune è stato costretto a tagliare, perché rappresentavano un rischio per i passanti, metteremo a dimora ben 41 nuovi lecci nei punti in cui sono state tolte le piante malate o in altri punti, considerando la presenza dei sottoservizi esistenti e rispettando i criteri di simmetria, stabilità e potenzialità di crescita di ogni pianta».

Sono 105 in tutto le piante potate tra via  Cavour, piazzale della stazione e prima parte di via S.Angela Merici. Le nuove piante messe a dimora sul viale della stazione sono già mature (hanno più di 12 anni) e sono pronte per apportare mitigazione ambientale attraverso l’assorbimento di Co² e polveri sottili. Infatti, si è scelto il leccio (quercus ilex) proprio perché è tra le migliori piante antinquinamento. L’investimento complessivo, tra potature e miglioramento del verde urbano in questa zona, supera i 50mila euro.

Sempre su via Cavour, sarà realizzata entro fine febbraio anche la sostituzione della vecchia illuminazione pubblica con nuove lampade rotosimmetriche, nell’ambito del progetto per l’efficientamento energetico avviato lo scorso anno con la società Yousave. Sui pali esistenti, spiega l’assessore Maffi, «saranno montate lampade di nuova tecnologia, ad elevato risparmio energetico e con caratteristiche rotosimmetriche. Avremo quindi un’illuminazione a palo, più bassa e meno invasiva, in grado di rischiarare sia il marciapiede che la strada. Nella riqualificazione di via Cavour che la nostra amministrazione sta portando avanti – conclude l’assessore all’Ecologia – rientra anche l’illuminazione del passaggio pedonale, all’intersezione con via Irta, fino a oggi mai illuminato».

Piante viale stazione Desenzano
Previste opere di miglioramento dell’arredo urbano e dell’illuminazione pubblica lungo il viale che porta in stazione.

Lascia una risposta