Il fascino glamour della Freccia Rossa incontra ancora Sirmione

SIRMIONE - Anche quest’anno Sirmione accoglie le oltre 460 vetture iscritte alla Mille Miglia 2018. Mercoledì 16 il consueto passaggio in Piazzale Porto, sotto lo sguardo austero del Castello Scaligero

Il fascino glamour della Freccia Rossa incontra ancora una volta le bellezze senza tempo di Sirmione, per regalare a spettatori e turisti una giornata indimenticabile.

L’evento inizierà mercoledì 16 maggio dalle ore 13.50 con il «Tribute to Mille Miglia», la sfilata di vetture sportive, Ferrari e Mercedez, che anticipano il passaggio delle auto storiche in gara per per vincere quella che è certamente una delle corse di regolarità più famose del mondo.

Alle 15.30 è previsto il passaggio da Piazzale Porto della prima vettura partecipante alla Corsa più Bella del Mondo, momento clou per la penisola di Catullo. Le  storiche effettueranno il seguente percorso: Via Brescia, Viale Matteotti, Via Salvo d’Acquisto, Via Bagnera, Via Colombare, Via XXV Aprile, Viale Guglielmo Marconi e Piazzale Porto, dove ci sarà il controllo orario a timbro di ogni singolo partecipante.

La corsa proseguirà poi sul lungolago Diaz, per tornare indietro su Viale Marconi e ancora Via XXV aprile, Via Colombare e Piazza Unità d’Italia. Una piacevole novità interessa la frazione di Rovizza: le auto abbandoneranno la strada verso Verona per imboccare Via 1886, attraversare Rovizza e proseguire verso Pozzolengo.

Cresce l’attesa a Sirmione per il consueto passaggio della Mille Miglia.

 

A Sirmione sono previste le prime prove speciali della gara, importantissime per delineare la linea della classifica.

Il tratto interessato dalle prove speciali, Viale Matteotti, Via Salvo d’Acquisto, Via Bagnera, sarà completamente chiuso al traffico dalle ore 12,30 e fino al passaggio dell’ultima vettura alle ore 19,00 circa.

L’accesso al centro storico sarà consentito unicamente da Piazza Unità d’Italia.

Per ragioni di sicurezza, lungo tutto il percorso di gara, potranno circolare esclusivamente i residenti e le categorie autorizzate. Il filtro in ingresso verrà effettuato dalla Polizia Locale.

Inoltre si avvisa che, esauriti i parcheggi disponibili in Piazzale Montebaldo, sarà interdetto l’ingresso in penisola anche ai bus turistici.

E’ prevedibile che i parcheggi in prossimità del Centro Storico vengano esauriti già dalla mattina. Si consiglia quindi l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico, parcheggiando a sud di via Brescia e via Verona. Per facilitare il flusso di curiosi e turisti, il bus navetta effettuerà servizio pubblico per l’intera durata della manifestazione garantendo la possibilità di raggiungere il centro storico.

Si segnala lo spostamento del capolinea da Largo Faselo Bitinico a Piazzale Europa e la soppressione delle fermate di Via Bagnera e Via Matteotti. Si sconsiglia il transito nelle strade interessate al passaggio della corsa, in particolare su Via XXV Aprile e Via Colombare.

Sirmione, data la sua posizione inimitabile, offrirà al proprio pubblico l’eccezionale l’occasione di godere due volte del passaggio delle vetture lungo lo stesso tratto, fino al Castello Scaligero e ritorno.

Mille Miglia a Sirmione
Il passaggio della Mille Miglia a Sirmione.

 

Ma la “festa Mille Miglia” non si esaurisce con il transito del 16 maggio; moltissimi sono gli eventi collaterali organizzati in occasione di questo attesissimo evento.

Sabato 19 maggio alle ore 18:00 si terrà il Meeting della Scuderia Ferrari Club Sirmione, in occasione del 40° anniversario, mentre il 20 maggio alle 20:00 si terrà “The Red Concert”, l’esibizione della Catullo Junior Band della Scuola Civica di Musica di Sirmione, presso la Chiesa di Santa Maria di Lugana.

Giovedì 24 maggio ore 20:45, invece, turisti e cittadini avranno la possibilità di rivivere il mito della velocità grazie ad una visita guidata – condotta dal giornalista ed esperto di auto d’epoca Attilio Facconi – ai memorabili scatti esposti a Palazzo Callas Exhibitions nella mostra HEROES – MILLE MIGLIA 47-57.

La corsa più bella del mondo

Prenderà il via mercoledì 16 maggio 2018 la trentaseiesima edizione della rievocazione della Mille Miglia. Il classico percorso verso Roma e ritorno terminerà a Brescia il sabato con tappe a Cervia-Milano Marittima, Roma e Parma.

Quattro giorni di viaggio attraverso l’Italia più bella: passaggi nelle tradizionali località della Corsa e ritorni attesi da tempo.

Novantuno anni dopo la prima delle ventiquattro edizioni di velocità, disputate dal 1927 al 1957, e delle tre con la formula dei rally dal 1959 al 1961, mercoledì 16 maggio 2018 prenderà il via la trentaseiesima rievocazione della Mille Miglia, che sarà la sessantatreesima competizione automobilistica caratterizzata dalla Freccia Rossa.

La data, come da tradizione, anticipa di una settimana il Gran Premio di Monaco di Formula Uno. Rispettando la tradizione nata nel 1927, il percorso prenderà il via e terminerà a Brescia, attraversando mezza Italia prima e dopo il giro di boa a Roma.

Ogni anno, il percorso subisce modifiche allo scopo di tornare a far transitare la Mille Miglia in località nelle quali era assente da qualche anno: nel 2018, proseguendo con la medesima filosofia, sono state apportate alcune variazioni al tracciato.

Come avviene dal 2016, la Mille Miglia sarà disputata in quattro tappe per altrettante giornate ma, importante novità del 2018, la corsa – anziché il giovedì – prenderà il via un giorno prima, mercoledì 16, e tornerà in Viale Venezia nel pomeriggio di sabato 19 maggio.

Poco più tardi, sul palco di Piazza della Loggia, la premiazione del vincitore della gara darà il via alla lunga Notte della Mille Miglia.

La prima tappa, con partenza nel primo pomeriggio di mercoledì 16 maggio, dopo il passaggio a Desenzano e Sirmione, al Parco Sigurtà di Valeggio Sul Mincio e a Mantova, Ferrara e Comacchio, si concluderà a Cervia-Milano Marittima.

Il giorno dopo, giovedì 17 maggio, dopo i passaggi a Pesaro e nella Repubblica di San Marino e l’attraversamento di magnifiche località come Arezzo, Cortona e Orvieto, la seconda tappa porterà i concorrenti a Roma, per la consueta passerella notturna nell’Urbe, tanto gradita dai concorrenti e dal pubblico.

Venerdì 18, il percorso dalla capitale resterà pressoché invariato fino a Siena.

Tra le novità dell’edizione 2018, ci saranno il passaggio a Lucca e lungo la Versilia. Terminati i lavori di ripristino dell’antica strada, la Mille Miglia potrà finalmente percorrere il tratto dell’edizione del 1949, tra Sarzana e il Passo della Cisa.

Comprese le edizioni rievocative, il 1949 fu l’unico anno nel quale la Freccia Rossa valicò la Cisa: quello del 2018 anno sarà quindi un ritorno atteso 59 anni.

La terza tappa sarà conclusa nuovamente a Parma, che gli scorsi anni ha sempre riservato un’entusiastica accoglienza alla Freccia Rossa: da qui, il sabato mattina, la carovana si rimetterà in viaggio verso Brescia,

Risalendo verso l’arrivo, la lunga carovana della Freccia Rossa attraverserà Lodi, proseguendo verso Nord. Preso atto dell’estremo gradimento sia degli equipaggi sia del foltissimo pubblico, la Mille Miglia tornerà a disputare alcune prove all’interno dell’Autodromo Nazionale di Monza per proseguire poi attraverso Bergamo e la Franciacorta, continuando nell’opera di promozione del territorio bresciano iniziata con il Garda due giorni prima.

Ad esclusione di alcuni aggiornamenti attinenti alla sicurezza in gara, per la quale 1000 Miglia Srl ha sempre grandissima attenzione, nessuna novità è invece prevista per quanto concerne il regolamento di gara, che rimane immutato nella parte sportiva, compresi i Coefficienti, identici allo scorso anno.

Ricordiamo che alla corsa possono partecipare solo le vetture delle quali almeno un esemplare sia stato iscritto alla Mille Miglia di velocità (1927-1957), in uno dei modelli presenti nell’elenco delle vetture candidabili, pubblicato sul sito www.1000miglia.it.

mille_miglia desenzano
Il passaggio a Desenzano in una delle precedenti edizioni.

 

 

 

I commenti sono chiusi.