Incontri con la storia: l’Italia di Salò 1943-1945

Questa sera, venerdì 8, alle 20 sotto la loggia del municipio gli autori Mario Avigliano e Marco Plamieri presentano il libro «L'Italia di Salò 1943-1945» (Il Mulino 2017).

Quali le motivazioni politiche, familiari e sociali, oltre che di opportunità, che hanno portato tanti italiani, sedotti dai sogni di gloria dispensati dal fascismo, a scegliere, quando cadde il regime mussoliniano e l’Italia si divise in due, la cosiddetta “parte sbagliata”?

Se lo chiedono Mario Avigliano e Marco Plamieri nel libro «L’Italia di Salò 1943-1945», che gli stessi autori presenteranno questa sera, venerdì 8 alle 20 sotto la loggia del municipio, in occasione del primo degli «Incontri con la storia in riva al lago» organizzati dal Centro Studi sulla Rsi presieduto dal prof. Roberto Chiarini, storico e scrittore.

Il tema è dibattuto e ancora aperto. Il libro indaga le scelte dei fascisti di Salò analizzando lettere, memorie, documenti editi e inediti.

Gli incontri con la storia proseguiranno il 15 giugno con la presentazione del libro a cura dello stesso Chiarini «Il governo del leader. Craxi a Palazzo Chigi (1983-1987)», opera a più mani che mette a fuoco il craxismo prima del ciclone di Mani Pulite.

Ultimo appuntamento il 22 giugno con «Odissea di un diplomatico… che diranno i miei figli» con gli autori Claudio de Mohr e Ugo de Mohr.

 

 

I commenti sono chiusi.