Centro storico senza auto: le prime fasi del progetto accoglienza

SIRMIONE – Centro di Sirmione off limits ai motori. Ecco i dettagli relativi ad accoglienza degli ospiti, gestione degli accessi e delle aree di sosta. Da oggi la posa della segnaletica. Lunedì 23 incontro per illustrare il progetto in tutte le sue parti e le fasi successive.

Da tempo, per garantire una migliore sostenibilità ambientale del centro storico, l’Amministrazione Comunale sta approntando un piano finalizzato ad alleggerirlo il più possibile dal traffico dei veicoli a motore.

«È giunto il momento – dicono in municipio – di avviare la messa a punto di un nuovo modello organizzativo e gestionale in grado di ridisegnare l’attuale sistema di accessi, coinvolgendo le strutture ricettive comprese tra l’accesso di piazzale Porto fino a piazza Piatti, con particolare riferimento a quelle che non dispongono di spazi pertinenziali a parcheggio sufficienti alla sosta dei veicoli dei clienti alloggiati».

La progettazione e l’organizzazione del servizio in questione sono state affidate a Sirmione Servizi srl, che gestirà l’area di sosta in piazzale Montebaldo riservata ai veicoli dei clienti delle strutture ricettive di cui sopra.

Per l’accesso e l’uscita dal parcheggio verrà utilizzato l’attuale ingresso a sbarra in Piazzale Europa. Sirmione Servizi garantirà un’adeguata modalità di ricevimento ai clienti diretti alle strutture coinvolte nel progetto. Nello specifico al momento dell’arrivo effettuerà la registrazione dei veicoli, assegnerà un posto auto esclusivo per tutta la durata della vacanza e si occuperà della consegna dei bagagli personali; proporrà, inoltre, modalità alternative per il raggiungimento della struttura da parte degli ospiti.

“Innanzitutto è bene tornare al punto di partenza per non dare mai per scontata o mettere in secondo piano la finalità del nostro progetto: la sostenibilità ambientale di Sirmione e del suo centro storico in modo particolare”, spiega il vicesindaco Luisa Lavelli.

“E quando si tocca il tema dell’ambiente si parla di futuro, nostro e dei nostri figli, per i quali tutti devono mettere in conto qualche rinuncia e qualche investimento. Quasi inutile ribadire che stiamo affrontando un progetto complesso per avviare verso una possibile soluzione un problema che non è nato ieri. Oggi finalmente i tempi sono maturi per interventi organizzativi più incisivi rispetto al passato. La complessità si coglie anche dal fatto che il progetto si sta articolando in tanti passaggi successivi, con inevitabili fasi prima di test e poi di assestamento. Tuttavia se non facessimo così rischieremmo di parlar molto e non partire mai!”, conclude il vicesidanco.

Il progetto ha visto il confronto e la collaborazione con le associazioni di categoria – CARS in primis – e ha visto impegnate moltissime persone in diversi ruoli ed ambiti.

“A tutti – dice ancora il vicesindaco – il nostro ringraziamento per quanto fatto e per il lungo percorso che ancora dobbiamo affrontare insieme. L’ulteriore impegno dell’Amministrazione Comunale è anche quello di sostenere totalmente il costo del progetto nel mese di agosto, durante il quale il servizio sarà gratuito per le strutture ricettive e gli utenti delle stesse. Una particolare attenzione è stata riservata ai dipendenti delle aziende attive nel centro storico; da lunedì sarà infatti resa disponibile un’entrata loro riservata al parcheggio, che li condurrà agli spazi loro dedicati. Il nostro messaggio che traspare da questo insieme di iniziative è chiaro: abbiamo a cuore la bellezza ed il futuro di Sirmione. Per questo siamo determinati a procedere, anche con l’aiuto prezioso delle critiche costruttive. Raccoglieremo ogni contributo per individuare ogni area da rendere più efficiente nelle fasi successive. Siamo certi che il risultato finale ci darà ragione e sarà apprezzato da tutti, cittadini residenti e turisti” conclude il vicesindaco Lavelli.

A partire da lunedì 16 luglio inizieranno le attività preliminari per l’installazione di una nuova sbarra e la delimitazione dell’area interessata con adeguamento della segnaletica stradale. In questa prima fase non si registrerà alcun mutamento per i clienti in arrivo. In ogni caso saranno presenti gli addetti di Sirmione Servizi per eventuali spiegazioni o indicazioni.

Per illustrare il progetto in tutte le sue parti e le fasi successive l’Amministrazione Comunale ha indetto un incontro lunedì 23 alle ore 16:00 a presso Palazzo Callas.

Erano iniziato nell’autunno del 2017 i test di pedonalizzazione del centro storico.

 

I commenti sono chiusi.