Turismo lento il focus del Festival della sostenibilità 2019

GARDONE RIVIERA - Presentato questa mattina presso la sede della Comunità del Garda il terzo "Festival della sostenibilità". Dal 1° al 30 aprile passeggiate, convegni, visite guidate, degustazioni, tutto all'insegna del turismo lento.

Torna per il terzo anno consecutivo il Festival della sostenibilità sul Garda un evento unico che coinvolge il più grande lago d’Italia su tutte e tre le regioni delle sue sponde, un percorso ideale nato per valorizzare la sostenibilità e promuovere lo sviluppo sostenibile.

La sostenibilità coinvolge una molteplicità di fattori e settori da non poter essere esaminata, né perseguita, con una sola prospettiva; necessita uno sforzo collettivo da parte di tutti per intervenire dal punto di vista sociale, economico e ambientale, in maniera integrata, con nuove connessioni.

“Il Festival – spiega Luigi Del Prete dell’associazione Lacus, che organizza l’evento – nasce per promuovere, coinvolgere e sensibilizzare sui temi dello sviluppo sostenibile declinati al lago di Garda, è rivolto a tutti i cittadini e turisti interessati, agli operatori economici e sociali“.

“Un festival multidisciplinare – la ha definito in sede di presentazione Lucio Ceresa, segretario Generale della Comunità del Garda – che coniuga cultura, sport, enogastronomia e ambiente”.

 

 

Il 2019 è l’anno italiano del turismo lento e durante il Festival verrà celebrato un modo di far conoscere il Garda senza consumare il territorio, con forme di mobilità dolce, con le esperienze de “Le Camminate Sostenibili” , “I Seminari del Festival”, laboratori per famiglie, bike tour e uscite in barca, foto contest e mostre sul Paesaggio, degustazioni di prodotti a km zero e visite guidate, attività sportive e inclusive, aperture straordinarie di beni ambientali, escursioni inedite e momenti conviviali di riflessione e gioco, mostre di fiori e piante rare.

Il programma della manifestazione è disponibile a questo link. : www.lagodigardasostenibile.it

 

 

L’edizione del 2019 vede la collaborazione della Comunità del Garda ed è patrocinata da Regione Lombardia, Regione Veneto e Agenzia per la protezione dell’Ambiente della Provincia autonoma di Trento, Fondazione Sviluppo Sostenibile e Navigazione Laghi.

Le collaborazioni e i patrocini si sviluppano anche anche per una serie di Enti locali, tra cui Desenzano del Garda, Toscolano Maderno, Tignale, Sirmione, San Felice del Benaco, Puegnago del Garda. Tra le realtà consortili ricordiamo Il Consorzio Lago di Garda Lombardia e il Consorzio di Tutela del Lugana, che è anche main partner di settore. Gli altri main partner di settore sono l’azienda SOGEM che si occupa di manutenzione strutture pubbliche e l’azienda Alma Consulting insieme con CON.I.TA.LO. che si occupano rispettivamente di Bambù e lombricoltura.

Tra le associazioni e fondazioni che hanno collaborato ricordiamo l’associazione Airone Rosso, La Feder Alberghi del Garda Veneto, la Lega Navale Italiana, la Fondazione Cominelli, la FIAB Brescia, Disvelarte restauro e conservazione, Associazione La Roverella, Associazione La Polada, Associazione Terre e Sapori alto Garda, Associazione Talata Sub, WWF Brescia e Bergamo, Club Pescatori del Benaco, Associazione Semi d’Arte, SupYourDreams, Associazione Amici di Castellaro, Terre Alto Mantovano. Tra le realtà imprenditoriali ricordiamo Lefay resort e spa lago di Garda, B&B Casa Francesca e Levico Acque.

 

I commenti sono chiusi.