Mad of Lake, adrenalina e spettacolo a Toscolano Maderno

TOSCOLANO MADERNO – Presentata al Museo della Carta la quinta edizione della Mad of Lake, spettacolare gara di urban downhill in programma il 27 e 28 aprile. A Maderno attesi 180 atleti, tra cui i grandi nomi della specialità.

Un chilometro e 600 metri di picchiata, 23 strutture artificiali tra salti e paraboliche, una scarica di adrenalina di 180 secondi, 180 biker… 

Sono i numeri della quinta edizione della «Mad of Lake», gara nazionale di urban downhill organizzata da Garda Pro Bike e Comune, che sabato 27 e domenica 28 aprile porterà sul Garda il meglio della disciplina.

 

La gara è stata presentata ieri, sabato 13, al Museo della Carta di Toscolano. Al momento gli iscritti sono 140, ma ci si aspetta il boom nella settimana prima dell’evento. L’anno scorso furono 169 al via. Quest’anno saranno forse di più. Tra gli iscritti (il 70% sono di fatto professionisti), oltre gli italiani, atleti provenienti da Argentina, Repubblica Ceca, Francia, Austria, Turchia, Slovacchia, Inghilterra. «Scorrendo i nomi – gongola l’assessore allo sport, Ali Comincioli – vediamo che la Mad è diventata grande».

L’assessore Ali Comincioli e il sindaco Delia Castellini con il Trofeo intitolato a Matteo Fausti.

 

Dopo le prime due edizioni di livello regionale, la gara è diventata ufficialmente un evento nazionale. Ma la caratura è certamente europea. Al via ci sarà gente del calibro del ceco Tomas Slavick, campione del mondo di Four X e vincitore incontrastato di tutte le urban mondiali.

Ci sarà il fortissimo rider inglese Ben Moore, innamorato del percorso gardesano. Altre presenze, in ordine sparso: Uzum Burak, campione nazionale turco; Carlo Gambirasio, vincitore dell’edizione 2018 in 2’ e 57”; il francese Cedric Martin; la campionessa ceca Simona Jirkova; gli italiani Simone Medici, Dennis Tondin, Mirco Montagni.

Da sinistra: Francesco Andreis, responsabile marshal; Paolo Apollonio, tecnico del percorso: Davide Trebbi, presidente di Garda Pro Bike e direttore organizzativo della gara.

 

Il programma: sabato 27, dopo gli allenamenti controllati sul percorso (9-13), le manche di qualifica dalle 14. Ma sarà già gara vera, visto che per il miglior tempo del sabato c’è in palio il trofeo intitolato a Matteo Fausti. La sera alle 21 esibizione di Bmx freestyle al campo ippico.

Domenica le prove libere assistite (9-12) e dalle 13.30 la gara, con partenza di un rider ogni 30 secondi. Alle 18.30 al campo ippico le premiazioni.

Il percorso predisposto dal direttore organizzativo Davide Trebbi e da Paolo Apollonio parte da Maclino e arriva dritto in piazza a Maderno: 1,6 km per 232 metri di dislivello con scalinate, muretti da saltare, curve a gomito e 23 strutture artificiali tra salti e paraboliche. Sul percorso ci saranno 2 ambulanze 30 volontari dell’ANC di Roè, uno ogni 50 metri, coordinati da Francesco Andreis.

«Sarà un grande spettacolo», assicura il sindaco Delia Castellini. Da seguire in piazza, all’arrivo, oppure negli appositi spazi allestiti in corrispondenza dei salti.

 

Info: www.madoflake.it

 

 

Sabato 27 aprile

08.00 10.00 Verifica Licenze
09.00 12.00 Allenamento Controllato ( solo numeri sulle bici )
12.00 13.00 Allenamento Riservato ai Top
14.00 FINE Manche di Qualifica
18.30 19.00 Riunione Tecnica Gare

 

 

Domenica 28 aprile

08.00 09.00 Ricognizione Pista in Bicicletta
09.00 12.00 Prove Libere Assistite
13.30 FINE Manche Finale di Gara
18.30 Cerimonia di Premiazioni

 

 

I commenti sono chiusi.