Il ritorno di Theresa May, da Downing Street a Sirmione

SIRMIONE - L'ormai ex premier britannica è arrivata a Sirmione per le consuete vacanze estive. Ad accoglierla nella splendida cornice del Villa Cortine il sindaco Luisa Lavelli. La penisola è blindata.

Theresa May, che da qualche giorno non è più il primo ministro britannico, è tornata nuovamente a Sirmione per una breve vacanza.

L’ex premier è stata accolta a Villa Cortine dal sindaco Luisa Lavelli. Un cordiale incontro di alcuni minuti con un augurio reciproco: «Buon lavoro al primo sindaco donna di Sirmione» da parte della signora May e «torni spesso a Sirmione, dove può considerarsi un po’ a casa sua» da parte di Luisa Lavelli.

Anche se la May non è più il primo ministro britannico, resta imponente il sistema di sicurezza e di controlli predisposto in occasione del suo arrivo sul Garda.

 

Secondo i bene informati Theresa May soggiornerà sul Garda per una settimana. Sarà ospite del Villa Cortine Palace Hotel, splendido hotel che si trova lungo la strada verso le grotte di Catullo, dove questa mattina è stata accolta dal primo cittadino Luisa Lavelli.

 

I commenti sono chiusi.