A Malcesine è tornato il bec. Un caprone per tener lontano il contagio

MALCESINE - A Malcesine si narra che due secoli fa un “Bec”, il maschio della capra, tenne lontano il colera dalla contrada di Via Dosso. Nessuno pensa possa funzionare col coronavirus, ma magari serve a tirar su il morale a qualcuno.

A Malcesine è ancora radicato nella memoria degli anziani un episodio legato al colera che flagellò l’Italia due secoli fa.

Si narra infatti che la contrada di Via Dosso fu graziata da tale contagio per la presenza di un “bec”, il maschio della capra, che con la sua puzza teneva distante chiunque fosse intenzionato a transitare in quella zona.

Oggi per le vie di Malcesine il “bec” è tornato! Vediamo se servirà anche questa volta! Ringraziamo l’autore (anonimo) per la simpatica iniziativa!

Oggi vogliamo farvi sorridere!! A Malcesine è ancora radicato nella memoria degli anziani un episodio legato al Colera che flagello’ l’Italia due secoli fa. Si narra infatti che la contrada di Via Dosso fu graziata da tale contagio per la presenza di un “Bec” (il maschio della capra) che con la sua puzza teneva distante chiunque fosse intenzionato a transitare in quella zona. Oggi per le vie di Malcesine il Bec è tornato! Vediamo se servirà anche questa volta!! 😁 ringraziamo l’autore (che teniamo per ora anonimo) per la simpatica iniziativa!!

Posted by Malcesine d'altri tempi on Sunday, 15 March 2020

 

 

I commenti sono chiusi.