Le Giornate Europee del Patrimonio sul Garda

LAGO DI GARDA – Tutti gli eventi organizzati sul Garda in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, in programma sabato 24 e domenica 25 settembre.

Dal Garda veronese a quello bresciano. L’intero lago aderisce, con tante e diverse iniziative, alle Giornate Europee del Patrimonio, evento promosso dal 1991 dal Consiglio d’Europa con l’intento di far conoscere e promuovere le nostre bellezze e riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società di oggi.

Come da tradizione all’iniziativa aderiscono anche moltissimi luoghi della cultura non statali tra musei civici, comuni, gallerie, fondazioni e associazioni, costruendo un’offerta estremamente variegata, con un calendario che arriva a sfiorare i mille eventi in Italia.

Sarà uno straordinario racconto corale che rende bene l’idea della dimensione diffusa del patrimonio culturale della nostra ricca e varia terra: da quello più noto dei grandi musei alle meno conosciute eccellenze che quasi ogni paese può vantare.

Sabato 24 e domenica 25 saranno così due giorni d’oro per scoprire un patrimonio di inestimabile valore fatto di siti storici, musei, gallerie e molto altro ancora.

Garda bresciano

“IL CASTELLO SEGRETO” visite guidate gratuite per famiglie, bambini e adulti

Desenzano del Garda, CASTELLO DI DESENZANO DEL GARDA
Visita guidata – Dal 24 settembre 2016 al 25 settembre 2016  Orario: 9.30–12.30/16.30–23.00, ultimo ingresso ore 22.30, sabato 24 sett; 9.30–12.30/16.30-19.30 domenica 25 settembre

Il Castello di Desenzano del Garda con il suo mastio, con le sue bellissime torricelle, presenta un incomparabile panorama sul Lago di Garda. In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio il Comune organizza visite guidate gratuite allo scopo di far apprezzare appieno ai cittadini e ai turisti le sue sale recentemente restaurate. Non è necessaria la prenotazione. Promosso da Comune di Desenzano del Garda

“IMPARA L’ARTE”: laboratori gratuiti di affresco per bambini e adulti

Desenzano del Garda, Museo archeologico Giovanni Rambotti
Attività didattica – Dal 24 settembre 2016 al 25 settembre 2016  Orario: 14.30-23.00, laboratori ore 20.00 e 21.30, ultimo ingresso ore 22.30 sabto 24 sett; 14.30-19.00 domenica 25 sett.
Il Museo Rambotti ospitato nell’ex convento carmelitano del ‘500 di Desenzano del Garda, raccoglie e conserva i reperti delle palafitte del Lago di Garda e reperti di epoca romana. Durante le Giornate Europee del Patrimonio resterà aperto sabato 24 fino alle 23:00 e domenica 25 fino alle 19:00. Sabato 23 sarà tenuto il LABORATORIO SULL’AFFRESCO gratuito, per famiglie (adulti e bambini), con 2 turni alle 20:00 e alle 21:30. Posti limitati: prenotazione obbligatoria (tel. 030.9994215 – e-mail: [email protected] ).

La proposta si articola in due momenti: Fase 1 – visita guidata alla sezione romana; Fase 2 – laboratorio in aula didattica, con la presentazione delle modalità di realizzazione di un affresco.

Museo Rambotti Desenzano
Il chiostro del Museo civico archeologico “G.Rambotti” di Desenzano del Garda.

Il racconto delle Grotte

Sirmione, Grotte di Catullo e Museo archeologico di Sirmione

Visita guidata – Dal 24 settembre 2016 al 25 settembre 2016  Orario: 8,30-19,00 apertura 24 settembre 19,00 e 20,30 visite guidate 9,30-18,00 apertura 25 settembre 11,30 e 15,30 visite guidate.

I visitatori saranno guidati dal personale del Museo in una emozionante visita nell’ora del tramonto nel Parco archeologico che conserva i resti della villa imperiale romana più importante e meglio conservata della Lombardia. La visita evocherà le sensazioni dei viaggiatori, letterari ed illustri personaggi storici, come Isabella d’Este, che visitarono tra il Quattrocento e l’Ottocento le imponenti strutture della villa che ai loro occhi si presentavano come “Grotte”. Sarà anche una riscoperta anche dell’ambiente naturale, delle luci e dei suoni del lago, che erano la caratteristica più straordinaria di cui potevano godere gli ospiti della villa tra l’età di Augusto e il III secolo d.C. che passeggiavano lungo i porticati o si affaciavano ad ammirare il panorama dal belvedere coperto dal ampio velario, che proteggeva dal sole.

La visita si concluderà nelle sale del Museo Archeologico dove il personale del Museo illustrerà gli elementi costruttivi della villa, e gli intonaci dipinti, tra gli esempi di pittura romana più significativi  della Cisalpina.

Visite guidate alle ore 19 e 20,30 di sabato 24 e ore 11,30 e 15,30 di domenica 25. Dalle ore 19 alle ore 22,00 il biglietto di ingresso al Museo è al prezzo simbolico di 1,00 euro. Promosso dalle Grotte di Catullo e Museo Archeologico di Sirmione con PROLOCO di Sirmione.

sirmione
Sirmione, le grotte di Catullo e la spiaggia Giamaica. Fotografia Premio sirmione per la fotografia di Micha Aussenhofer, vincitrice assoluta del concorso “Sirmione per la fotografia 2015”.

Visite guidate alla villa romana dei Nonii Arrii: un percorso fra cultura e natura

Toscolano-Maderno, Villa Romana dei Nonii Arrii
Visita guidata – Dal 24 settembre 2016 al 25 settembre 2016  Orario: 10.00-12.00/15.00-18.00
Visite guidate il sabato e la domenica alle ore 10.15, 11.00 e 15.15, 16.00, 17.00 Promosso da Comune di Toscolano Maderno – Assessorato alla Cultura

Giornate Europee del Patrimonio al Museo della Carta: un percorso fra storia e cultura

Toscolano-Maderno, Museo della Carta
Visita guidata – Dal 24 settembre 2016 al 25 settembre 2016  Orario: visite guidate: 11.00, 12.00, 14.00, 15.00, 16.00 museo; 10.00 – 18.00 presentazione libro alle 17.00 sabato 24 sett
Sabato 24 e Domenica 25 settembre: visite guidate al Museo della Carta; si ripercorrono le tappe della produzione cartaria attraverso i secoli, con dimostrazioni di produzione di carta a mano.

Sabato 24 settembre presentazione del libro “Carta Rossa” a cura dell’autore Massimo Tedeschi. Promosso da Fondazione Valle delle Cartiere.

Torchio tipografico
Uno degli antichi torchi tipografici conservati al Museo della carta di Toscolano.

A Walk in Shakespeare’s Garden alle Grotte di Catullo

Sirmione, Grotte di Catullo e Museo archeologico di Sirmione
Spettacolo teatrale – Dal 24 settembre 2016 al 25 settembre 2016  Orario: 16.00 e 17.30
L’area archeologica delle Grotte di Catullo di Sirmione ospita il 24 e 25 settembre per celebrare le Giornate Europee del patrimonio, la narrazione teatrale A Walk in Shakespeare’s Garden di Margaret Rose per la regia di Donatella Massimilla. Lo spettacolo celebra il rapporto con la Natura del massimo poeta e drammaturgo inglese, sia quando pone l’accento sul contrasto tra l’artificiosità della corte e la magia purificatrice di questa, sia quando ci trasmette il legame indissolubile dell’essere umano con la Natura. Shakespeare era, infatti, cultore e conoscitore del mondo naturale; basti pensare a piante, erbe, alberi che crescevano nei suoi giardini e frutteti. Li amava a tal punto da inserirli nel suo teatro, non per aggiungere colori paesaggistici, ma per farci capire che noi umani facciamo un tutt’uno con la Natura, legame che rimane di primaria importanza per il nostro benessere.

Informazioni e prenotazioni
CETEC: Gaia Fossati 340 7905626 | organizzazione.cet[email protected]
Grotte di Catullo, Via Orti Manara, 4 – Sirmione (BS)
[email protected] | www.polomuseale.lombardia.beniculturali.it:

Angio Zane e Tita Franzosi. Collaborazione familiare di Cinematografia sul Garda nel Dopoguerra

Salò, Museo Archivio Audiovisivo Gardesano
Visita guidata – Dal 24 settembre 2016 al 25 settembre 2016  Orario: 15.00-18.00 sabato 24 settembre, solo per i soci Touring Club Italiano; domenica 25 aperto a tutti: 15.00-18.00

Viaggio nel passato presso il centro cinematografico Ondastudios sul lago di Garda, attualmente trasformato in museo. In esposizione le principali attrezzature di tutto il ciclo produttivo dei filmati su pellicola; dalla pre alla post-produzione. Possibilità di visionare una selezione di filmati d’epoca del regista Angio Zane realizzati con la collaborazione di Tita Franzosi, nel ruolo di tecnico alla fotografia. Promosso da Associazione Museo Archivio Audiovisivo Gardesano.

Ondastudios Anni '60 set western
Ambientazione western presso gli Ondastudios di Salò, anni ’60.

Il piccolo Re riceve di sera

Gardone Riviera, Museo Il Divino Infante
Visita guidata – Dal 24 settembre 2016 al 25 settembre 2016  Orario: 24 settembre: 15.00-19.00 25 settembre: 15.00-22.00

Il Museo Il Divino Infante apre eccezionalmente di sera in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2016.
“Il Piccolo Re riceve di sera”, un evento pensato per accompagnare i visitatori alla scoperta della più grande collezione al mondo di statue del Bambino Gesù e della sezione dedicata ad una eccezionale raccolta di presepi di grande valore storico/artistico, con la straordinaria guida della proprietaria e direttrice del Museo la collezionista Hicky Mayr Hinterkircher.
Durante la visita la collezionista affronterà con i visitatori temi legati al restauro e al recupero delle preziose statue custodite gelosamente tra le stanze di questo caratteristico Museo sul Lago di Garda.
La signora Mayr per l’occasione sarà disponibile a rispondere a tutte le domande che i visitatori liberamente le potranno rivolgere.
Chiuderà il percorso la visita alla mostra collaterale dedicate alle Madonne vestite, 50 raffigurazioni che rappresentano tre secoli di storia della scultura cristiana (dal Settecento al Novecento). Promosso da Fondazione Museo Il Divino Infante.

Nel museo del Divino Infante trovate oltre 250 sculture del Bambin Gesù, che abbracciano un arco di tempo di oltre 5 secoli.
Nel museo del Divino Infante trovate oltre 250 sculture del Bambin Gesù, che abbracciano un arco di tempo di oltre 5 secoli.

Garda Veronese

Custoza 1866. Le battaglie di Edmondo

Sommacampagna, Via Scuole 49-Caselle di Sommacampagna 37066
Spettacolo teatrale – Il 24 settembre 2016  Orario: 21
L’autore Mauro Neri, giornalista in pensione ha scritto un storia romanzata ispirata ai fatti del 1866. Lo spettacolo consiste nella lettura animata di alcune parti del romanzo con l’accompagnamento del coro alpino “La Preara” di Caprino Veronese. Organizzazione del Comune di Sommacampagna.

Il Giorno della gran battaglia. Il 24 giugno 1866

Sommacampagna, Villa Venier, via Bassa 14 Sommacampagna 37066
Visita guidata – Dal 24 settembre 2016 al 25 settembre 2016  Orario: 9.30-12.30 e 15.30-19.30
Visite guidate alla mostra “Il giorno della gran battaglia. Il 24 giugno 1866” in villa Venier. Nel corso della mostra viene ricostruita la giornata della battaglia con immagini, biografie e documenti. Organizzato dal comune di Sommacampagna.

Ossario di Custoza

Sommacampagna, Via Ossario 1 Custoza di Sommacampagna 37066
Visita guidata – Dal 24 settembre 2016 al 25 settembre 2016  Orario: 9.30-12.30 e 15.30-18.30
Visita guidata all’Ossario di Custoza

Cripta ossario di custoza
La cripta dell’ossario di Custoza, a Sommacampagna.

Alla scoperta di Arilica. Vecchi e nuovi scavi presentati al pubblico

Peschiera del Garda, area archeologica di Piazza Ferdinando di Savoia
Visita guidata – Il 25 settembre 2016  Orario: 14.30-18.30
Visite guidate all’area archeologica a cura di Brunella Bruno, Maria Grazia Martelletto, Francesca Meloni. Partecipazione gratuita. Iniziativa a cura della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Rovigo, Verona e Vicenza, in collaborazione con il Comune di Peschiera del Garda e lo Studio di Archeologia Cipriano-Meloni

Domenica 25 settembre, a Peschiera del Garda, (VR) l’evento dal titolo “Alla scoperta di Arilica. vecchi e nuovi scavi presentati al pubblico”, che prevede una presentazione della complessa realtà storico-archeologica del centro di Arilica (Piscaria), alla luce dei nuovi scavi preventivi condotti dalla Soprintendenza nella primavera 2016, nell’ambito del progetto di riqualificazione della piazza, promosso dal Comune. Saranno illustrati al pubblico, con l’ausilio di planimetrie e immagini appositamente elaborate, i nuovi ritrovamenti e le antiche strutture dell’area archeologica presente in Piazza Ferdinando di Savoia. Si tratta sia delle strutture del vicus di età romana, sia della darsena sorta in età scaligera, poi interrata nel XVII sec.

Info: www.beniculturali.it

I commenti sono chiusi.