Trasferta vincente per la Canottieri Garda a Piediluco

PIEDILUCO - Grande prestazione degli equipaggi remieri della Società Canottieri Garda Salò al Meeting Nazionale di Piediluco, uno degli appuntamenti clou della stagione.

La squadra agonistica della Canottieri, guidata da Stefano Melzani, ha raccolto una serie di risultati importanti, sia per l’evento in se stesso sia per la qualificazione dei suoi atleti ai campionati internazionali.  In totale, il club gardesano torna dal lago umbro con quattro ori, due argenti e un bronzo.

Come sempre protagoniste Vittoria Tonoli e Laura Merlano. La prima, dopo un argento nel Due Senza juniores – che l’ha qualificata ai campionati europei – ha conquistato l’oro nel Quattro Senza juniores. La seconda si è portata al circolo prima l’argento nel Due Senza under 23 (con la terza prestazione in assoluto e conquistando la sua prima selezione per il Mondiale di categoria) e poi ha vinto la regata nel Quattro Senza assoluto.

Le altre due medaglie d’oro sono arrivate per merito di Priscilla Olivetti nel Quattro di Coppia juniores femminile e di Pietro Tonoli e Federico Niboli nel Quattro di Coppia under 23.

Ancora ragazze in prima fila: brave Lia Spiazzi e Alessia Soncina a conquistare la finale del Doppio ragazze, chiudendo al sesto posto.

Ma soprattutto, c’è stata la splendida sorpresa di Rosa Lucania: settima nella gara del Due Senza juniores di sabato, ha conquistato domenica il bronzo nel Quattro Senza juniores, dove ha trovato una compagna di squadra sul gradino più alto del podio.

Per la Lucania, una doppia gioia che ne ha regalato un’altra più grande: la prima convocazione in maglia azzurra per l’Europeo di categoria. È la conferma dell’ottimo lavoro che il club del golfo sta conducendo nello sport del remo.

La premiazione dei ragazzi della Canottieri.

 

 

I commenti sono chiusi.