Far west a Desenzano. Fugge all’alt e tenta di investire gli agenti

DESENZANO - Fugge all’alt della Polizia. Cerca di investire gli agenti e va sbattere contro le auto in sosta. Scappa a piedi verso la campagna e viene catturato poco dopo. Arrestato per tentato omicidio cittadino francese residente a Desenzano.

Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Desenzano del Garda ha arrestato un cittadino di nazionalità francese di 36 anni, residente da tempo a Desenzano, per i reati di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale.

La vicenda ha inizio alle una dell’altra notte, quando una volante del Commissariato in servizio di perlustrazione vedeva arrivare a forte velocità una Seat Leon in una via del centro di Desenzano.

Gli agenti intimavano l’alt ma il conducente della Seat, ignorando i segnali acustici e luminosi attivati dagli agenti, si dava alla fuga a folle velocità nelle vie cittadine.

L’inseguimento terminava quando la Seat imboccava una via senza uscita. Gli agenti scendevano così dall’auto di servizio e si avvicinavano a piedi alla Seat per controllare ed identificare il conducente.

Ma questo inseriva la retromarcia e ripartiva a tutta velocità tentando di investirli. Gli agenti hanno evitato l’urto gettandosi ai bordi della strada. Per fermare l’uomo in fuga hanno persino esploso alcuni colpi con l’arma d’ordinanza a scopo intimidatorio.

La folle corsa della Leon si concludeva poco distante, quando l’auto è andata a schiantarsi contro alcune macchine in sosta, peraltro danneggiandole gravemente.

Ma la fuga non finiva qui. Il conducente, abbandonata l’auto, se la dava a gambe nella campagna circostante facendo perdere le proprie tracce. Gli immediati accertamenti, nonostante la Seat fosse intestata ad una ditta con sede a Roma, permettevano di risalire al conducente.

Lo stesso, che risultava aver assunto sostanze alcoliche e stupefacenti, veniva rintracciato poco dopo in una via periferica e arrestato e portato alla casa circondariale “Nevio Fischioni” di Brescia a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

I commenti sono chiusi.