Bulli senza biglietto sul bus, insulti, sputi e pugni all’autista

GARGNANO - L'autista non li ha fatti salire sul pullman perché senza biglietto. Loro, cinque ragazzi di origine africana, per tutta risposta lo insultano e prendono a pugni.

I fatti, presto rimbalzati sui gruppi Facebook della zona, si sono verificati attorno alle 18 di giovedì 17 maggio alla stazione dei pullman di Gargnano, in piazzale Boldini, all’ingresso del paese.

Qui cinque ragazzini di origine africana, alcuni di neppure 14 anni, dopo essersi fatti notare per comportamenti da gradassi in giro per il paese, volevano salire su un pullman diretto a Salò senza biglietto.

L’autista, “colpevole” di essersi rifiutato di farli salire, è stato ricoperto di insulti e aggredito fisicamente, con sberle e pugni.

In molti hanno assistito attoniti alla scena. Scrive su Facebook un testimone: “Dicevano all’autista che loro sono minorenni e che nessuno gli avrebbe potuto fare nulla. Arroganza, prepotenza, sputi, insulti, mani addosso. L’autista insultato per aver fatto mio suo mestiere, chiedere il biglietto…”.

Franco Mondini, giornalista di Gargnano, storica firma di Bresciaoggi, scrive su alcuni gruppi Facebook: “Sputi, insulti e pugni verso un autista che aveva chiesto il biglietto. I cinque ragazzi di colore sono stati visti aggirarsi poco prima per il paese con fare spavaldo… C’è stata tensione nel piazzale con insulti e minacce… In paese questa mattina non si parlava d’altro e dell’arrivo in autunno dei profughi”.

L”autista si è poi chiuso sul pullman, ha avvisato i Carabinieri ed è ripartito. I cinque bulli sono saliti sul pullman successivo e alla fermata di Toscolano hanno trovato ad attenderli i carabinieri della Compagnia di Salò, che li hanno identificati.

 

I commenti sono chiusi.