Infarto in riva al Po per il kayaker desenzanese Claudio Farina

DESENZANO - Claudio Farina, 67 anni, residente a Desenzano esperto e conosciuto appassionato di kayak, è morto ieri, domenica 2, all’ospedale di Cremona, dove era ricoverato da sabato in seguito ad un infarto.

L’uomo è stato colto dal malore sabato mattina a Ostiglia, in provincia di Mantova, mentre si accingeva a partire per la terza tappa della «Discesa a remi del fiume Po Mantova Ferrara».

Farina si è improvvisamente accasciato a terra in arresto cardiaco. Poi l’intervento dei soccorritori, le operazioni per rianimarlo, il cuore che ha ripreso a battere e il trasferimento urgente all’ospedale di Cremona. Ma Claudio Farina non ce l’ha fatta.

Un primo piano di Farina tratto dal suo profilo Facebook.

 

«L’annullamento parziale della terza giornata e totale della quarta giornata della nostra manifestazione – scrivono gli organizzatori della Discesa a remi – ci è sembrato un atto dovuto nei confronti dell’amico Claudio, il nostro canoista Claudio Farina purtroppo non ce l’ha fatta. In questo triste momento siamo vicini alla famiglia e all’inseparabile amico Paolo».

I funerali domani, martedì 4 settembre, alle 15  a Rivoltella.

 

I commenti sono chiusi.