Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires, 5° posto per Vittoria Tonoli

SALÒ - Si è conclusa l’impresa della Società Canottieri Garda Salò alle Olimpiadi Giovanili 2018 di Buenos Aires. Con la vittoria della finale B, Vittoria Tonoli e Khadija Alajdi El Idrissi, con il tempo di 1:41.47, si aggiudicano il 5° posto nella classifica finale.

Per Vittoria e Khadija forse qualche errore di troppo nella prova precedente ha impedito di raggiungere il podio; ma nessun rimpianto per le ragazze che, al termine della gara in cui hanno gareggiato contro le atlete più forti al mondo, dichiarano di essere contente e soddisfatte del risultato.

Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires. Le impressioni di Khadija Alajdi El Idrissi e Vittoria Tonoli

Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires. Le impressioni di Khadija Alajdi El Idrissi e Vittoria Tonoli, vincitrici della Finale B del due senza femminile, al termine della competizione.#Buenosaires2018 #YOG #yogbuenosaires2018 @BuenosAires2018 @youtholympics #italiateam

Gepostet von Federazione Italiana Canottaggio am Dienstag, 9. Oktober 2018

 

Il commento tecnico sull’avventura è dell’allenatore Stefano Melzani: “Non voglio parlare del risultato finale che si commenta da solo, ma vorrei far capire la grandezza di questa esperienza. La formula di gara sperimentata in queste olimpiadi si è dimostrata vincente, alzando al massimo il livello delle atlete; teniamo conto che si sono scontrate una contro l’altra tutte le medagliate degli scorsi mondiali nelle varie specialità. Le nostre ragazze per andare in semifinale ieri hanno dovuto battere le campionesse del mondo in doppio e il quattro senza; questo fa capire quanto lo spettacolo sia stato assoluto. Vorrei infine complimentarmi con Vittoria e Khajija: quest’anno ho avuto la fortuna di allenarle per lunghi periodi e sono atlete splendide con tantissima voglia di imparare”.

Da segnalare che l’equipaggio italiano maschile, composto dal lariano Nicholas Castelnovo e dal torinese Alberto Zamariola, raggiungono un risultato strepitoso conquistando la medaglia d’oro, col tempo di 1:30.40 davanti a Romania (1:30.65) e Argentina (1:30:97).

I commenti sono chiusi.