73 milioni per ampliare il polo fieristico di Riva

RIVA DEL GARDA - Si sblocca l'ampliamento del polo fieristico di Riva. In arrivo tra i 12 e i 15 mila metri quadrati di superficie espositiva, che vanno ad aggiungersi ai 32 mila esistenti.

In occasione della conferenza stampa di presentazione della fiera Roberto Failoni, assessore all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo della Provincia autonoma di Trento, riconoscendo Riva del Garda come unico polo fieristico del Trentino, ha comunicato ufficialmente lo sblocco della spinosa questione degli spazi espositivi in capo a Riva del Garda Fierecongressi: “Da oggi Patrimonio sta lavorando attivamente con l’intento di dotare in poco tempo il Garda trentino di un polo fieristico all’avanguardia” -ha detto Failoni- “lo scopo è quello di dare la possibilità a una società che funziona di organizzare nuovi eventi e soprattutto di rispondere alle esigenze di una fiera importante come Expo Riva Schuh”.

Queste le cifre esposte in conferenza stampa: il polo fieristico amplierà in maniera consistente la superficie espositiva, tra i 12 e i 15 mila metri quadrati, che vanno ad aggiungersi ai 32 mila esistenti.

La società Riva del Garda Fierecongressi finanzierà con 30 milioni di euro l’ampliamento a nord, verso l’ex area artigianale, mentre la Provincia investirà i primi 15 milioni di euro nell’ampliamento dell’area a ovest dell’attuale comparto fieristico e altri 28 milioni di euro nel Palazzo dei congressi, dove sarà ampliato e riqualificato il Centro congressi e dove sarà realizzato anche il nuovo teatro di Riva del Garda.

Via libera della Provincia, dunque, alla riqualificazione e ampliamento delle aree del quartiere fieristico di Riva del Garda: obiettivo arrivare pronti nel 2023.

Il quartiere fieristico di Riva.

 

I commenti sono chiusi.