Mezzo milione per il teatro del Vittoriale: sarà rivestito di marmo

GARDONE RIVIERA - L'annuncio questa mattina da parte dell'assessore regionale alla Cultura Stefano Bruno Galli: "Da Regione Lombardia un contributo di 500mila euro per finanziare l'operazione". La soddisfazione del presidente del Vittoriale Giordano Bruno Guerri.

Tra gli obiettivi del Vittoriale c’è da tempo la copertura delle gradinate dell’anfiteatro in marmo rosso di Verona, come previsto da d’Annunzio.

Servono 800mila euro. Ora il progetto si fa concreto grazie all’annuncio dell’assessore regionale Stefano Bruno Galli, che ha comunicato al presidente della Fondazione dannunziana Giordano Bruno Guerri lo stanziamento regionale di 500mila euro.

 

L’anfiteatro del Vittoriale.

 

Già sul finire dell’Ottocento d’Annunzio cominciò a vagheggiare, dandone ripetuti annunci alla stampa, la costruzione di un grandioso teatro all’aperto ideato secondo i canoni greci.

Il sogno del drammaturgo si realizzerà postumo a Gardone Riviera, 15 anni dopo la sua morte: la «conca marmorea sotto le stelle» immaginata dal Vate e progettata nel 1930 dall’architetto del Vittoriale Giancarlo Maroni fu inaugurata nel 1953 con un concerto dell’Orchestra del Teatro alla Scala.

Ma l’anfiteatro – 1500 posti, sede del festival Tener-a-mente, uno dei cartelloni musicali estivi più importanti d’Italia – è ancora incompleto, spoglio, con le gradinate rimaste grezze, in volgare cemento, senza la copertura in nobile marmo immaginata dal poeta

Il presidente Giordano Bruno Guerri lo sa bene e da tempo si è prefisso di dare attuazione alla volontà dannunziana, rivestendo il «Parlaggio» – questo il nome scelto da d’Annunzio per il suo teatro – con marmo rosso di Verona.

Il preventivo? Intorno agli 800mila euro. Una bella cifra, anche per un museo con bilanci floridi. Ma Guerri, come ha dimostrato più volte, è un maestro nel trovare le risorse per ambiziose operazioni culturali. In occasione di una recente visita, l’assessore alla Cultura di Regione Lombardia, Stefano Bruno Galli, che non perde occasione per lodare il Vittoriale come esempio di gestione virtuosa di un museo, si era sbilanciato: «Il presidente Guerri sappia che potrà contare su Regione Lombardia per dare attuazione a questo progetto».

Promessa mantenuta. Mezzo milione non basta, ma il Vittoriale potrà mettere il resto. Il progetto architettonico è già pronto. Visto che l’estate incombe, l’operazione «conca marmorea» potrà presumibilmente trovare attuazione il prossimo inverno.

I commenti sono chiusi.