Emas: arriva la «Caccia alla risposta»

ARCO - «Caccia alla risposta» è la nuova iniziativa del Comune di Arco per promuovere la propria Dichiarazione ambientale e quindi la certificazione Emas (per la quale proprio in questi giorni ha ottenuto la dichiarazione di conformità del rinnovo 2021-2023): una caccia al tesoro 100% arcense per scoprire come ci si può prendere cura del proprio territorio (e anche per vincere un bellissimo omaggio).

Come si partecipa? Sul tutto il territorio comunale sono stati posizionati 24 codici QR, rigorosamente di legno, i più appesi agli alberi, ma anche fissati alle panchine o in altro modo. Per rintracciarli è sufficiente scaricare la mappa interattiva (disponibile al link https://www.google.com/maps/d/edit?mid=16oX-j3Rd8p8LGcUG2tgbPYXgNehW9gpg&usp=sharing) e quindi recarsi sul posto, esclusivamente a piedi o in bicicletta. Una volta arrivati, è sufficiente inquadrare il codice con lo smartphone per poter seguire un breve video, nel quale si può rintracciare una risposta. In totale ci sono otto risposte: una volta scoperte tutte, basta spedire una email all’indirizzo [email protected]arco.tn.it e poi passare in municipio a ritirare un omaggio a sorpresa.

«Caccia alla risposta», realizzato dall’Ufficio ambiente con la collaborazione di Ingrid Gasperi (in servizio civile all’Ufficio ambiente) e di Marco Tabilio (noto fumettista, illustratore e autore di video di origine altogardesana che oggi vive e lavora ad Amburgo), è nato per l’occasione del rinnovo di Emas, la registrazione europea volontaria con cui da anni il Comune di Arco si sta impegnando nel continuo miglioramento delle proprie prestazioni ambientali.

 

Gli otto video, infatti, rispecchiano gli otto obiettivi che l’amministrazione si è posta recentemente per il triennio 2021-2023, esplicitati in azioni concrete all’interno della Dichiarazione ambientale (consultabile sul sito web del Comune nella sezione «Aree tematiche» seguendo il percorso «Ambiente e territorio», «La registrazione Emas». Tra le iniziative sollecitate da Emas, anche quelle legate alla comunicazione, in cui Arco si è già distinto con la creazione di un fumetto (disegnato da Marco Tabilio) che nel 2019 è valso al Comune il premio per la comunicazione più efficace.

La novità è stata presentata alla stampa nella mattina di venerdì 4 febbraio, in municipio, presente, assieme ai due principali artefici, Ingrid Gasperi e Marco Tabilio, l’assessore Gabriele Andreasi, che ha le deleghe all’ambiente, alla sostenibilità, alla politica energetica e all’ecologia.

 

«Voglio ringraziare chi ha lavorato per realizzare questa ennesima prova di creatività e di innovazione -ha detto l’assessore- cioè principalmente Ingrid Gasperi e Marco Tabilio, al quale dobbiamo anche l’idea, e tutto l’Ufficio ambiente con la responsabile Valeria Gallini. Emas è una registrazione che porta con sé un costante miglioramento ambientale, ma richiede anche idee per diffonderne la conoscenza. Grazie a Marco Tabilio e a Ingrid Gasperi siamo orgogliosi di poter proporre agli arcensi un nuovo strumento, giocoso e divertente, ma anche semplice e adatto a tutti, per riflettere sull’ambiente e sulla sostenibilità. Tra l’altro, abbiamo anche evitato di consumare carta, dato che la mappa si può scaricare sul telefono e per partecipare non serve altro».

 

 

I commenti sono chiusi.