Ne è passata di acqua sotto i ponti

0

ARCO – Martedì 17 novembre alle ore 20.45 nell’ambito di “Pagine del Garda” si proietta il docufilm di Alessandro Riccadonna, Donato Riccadonna e Mauro Zattera «Ne è passata di acqua sotto i ponti. La Sarca raccontata dai suoi ponti».

Il docufilm è realizzato con il sostegno del Parco fluviale della Sarca, del Parco naturale Adamello Brenta, della Fondazione Caritro, del Servizi provinciali bacini montani e gestione strade, e del Centro Studi Judicaria.

Questo progetto di ricerca allarga la visuale anche ai manufatti importantissimi costruiti sui fiumi, che possono dividere o unire comunità, che sono stati spesso oggetto di distruzione di eserciti in rotta, ma che al contempo hanno portato ricchezza e scambio di merci: insomma i ponti. Si tratta di costruzioni che assumono un valore simbolico, anche nei nostri modi di dire (fare ponti d’oro, gettare un ponte, ne passa acqua sotto i ponti) e nell’immaginario popolare quando costruire ponti su forre era veramente un’impresa ciclopica. E poi molte volte i confini passano proprio dai ponti e quindi assumono anche un particolare valore amministrativo, come è il caso del ponte del maso del Gobbo. La storia della Sarca è anche la storia dei suoi ponti, abbattuti dalle piene e ricostruiti alacremente dalle comunità circostanti e che hanno visto transitare milioni di persone, veicoli, biciclette, carri, camion e anche animali.

ponte delle Arche
Il ponte delle Arche.

L’iniziativa, come detto, è promossa nell’ambito della rassegna dell’editoria gardesana «Pagine del Garda», organizzata dall’associazione culturale Il Sommolago e da Alto Garda Cultura (il Servizio di Attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda): la rassegna è aperta tutti i giorni nel salone delle feste del Casinò municipale di Arco con ingresso libero dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.30. Leggi qui per il programma completo.

ponte Ceniga Arco
Il ponte romano di Ceniga, ad Arco.

Lascia una risposta